GreenPass a Friuli Doc: verranno effettuati controlli a campione

Alle misure di prevenzione del Covid-19 già conosciute e consolidate, per la 27a edizione di Friuli Doc si aggiungerà l’obbligo del Green Pass secondo quanto previsto dall’art.9-bis del decreto leggen.52 del 2021 in vigore dal 6 agosto.
Il certificato verde deve essere visto come un’opportunità che permetterà di rendere ancora più sicuro lo svolgimento di tutti gli appuntamenti, i tanti momenti di festa e di incontro che si svolgeranno durante i quattro giorni della kermesse. La tutela della salute è per questo, oggi più di sempre, un obiettivo alla base dell’organizzazione dell’evento cittadino, nel rispetto delle regole e dei protocolli sanitari nazionali.
Per accedere alle aree della manifestazione i visitatori dovranno essere dotati di GreenPass, informato cartaceo o digitale sul proprio smartphone, da esibire alla richiesta di controllo da parte delle forze dell’ordine. I controlli saranno effettuati a campione: chi sarà trovato sprovvisto del certificato sarà sanzionabile come previsto dalla normativa. Anche una comunicazione informativa aiuterà ospiti e operatori a rispettare le norme anti Covid-19: cartelli illustreranno e ricorderanno l’obbligo del GreenPasse le regole di prevenzione per la sicurezza propria e delle altre persone.

Importante quindi
UTILIZZARE LA MASCHERINA PROTETTIVA coprendo bene naso e bocca
MANTENERE LE DISTANZE INTERPERSONALI di almeno 1 metro
LAVARE SPESSO LE MANI CON ACQUA E SAPONE per almeno 60 secondi, o frizionarle con un gel a base alcolica
EVITARE DITOCCARSI OCCHI, NASO E BOCCA con le mani
EVITARE ABBRACCI E STRETTE DI MAN

1.081