Bearzi

guidolin 2011-1

È sereno e soddisfatto, e non potrebbe essere altrimenti dopo aver messo in cascina il tredicesimo risultato utile di fila, Francesco Guidolin. “Siamo contenti, davvero contenti – ha detto il tecnico di Castelfranco Veneto -. Abbiamo compiuto un altro passo avanti in classifica e il nostro sogno europeo continua. Siamo lì a lottare con le squadre che ci stanno nei pressi, con un occhio su chi ci precede e un altro su cui ci insegue, ma soprattutto abbiamo mantenuto invariate le distanze rispetto a Palermo e Juventus. La prestazione? Siamo soddisfatti. Certo non è stata la nostra migliore esibizione, ma nel calcio esistono anche gli avversari e il Catania ha fatto appieno il proprio dovere e ci ha creato più di qualche problema”.

Tieni i piedi ben saldi per terra – come è logico che sia – Francesco Guidolin. Soprattutto nei confronti di chi gli fa notare che il Milan capolista, al momento, dista sei lunghezze dai friulani. “Non scherziamo – ha spiegato il trainer bianconero -. Noi dobbiamo pensare soltanto a continuare a correre forte. E se saremo in grado di farlo allora l’Europa, qualunque sia, non ci sfuggirà. Abbiamo vinto una partita dura e difficile e adesso ci prendiamo un paio di giorni per staccare la spina e riattaccarla da mercoledì pomeriggio. Le Nazionali, come sempre, rappresentano due facce della stessa medaglia. Se, infatti, è un motivo di grande soddisfazione per la Società e per tutti noi, devo anche dire che perdere così tanti giocatori per incontri che, il più delle volte, sono amichevoli, e specialmente in questo periodo della stagione, mi rompe. Ma il regolamento è questo e non possiamo farci niente”.

Fonte udinese.it

facebook

Lascia un commento

386