Bearzi


“Stiamo inseguendo questo sogno da due anni. Abbiamo bisogno di essere concentratissimi e di fare la partita perfetta. Sono tutte cose che sappiamo. Vorremmo passare il turno. Poi è il campo a parlare”. Il tecnico dell’Udinese, Francesco Guidolin, non ha bisogno di spronare i suoi ragazzi in vista dell’impegno di domani sera contro i portoghesi dello Sporting Braga, nella gara di ritorno dello spareggio per l’accesso alla fase a gironi di Champions League. “Sappiamo che dobbiamo migliorare, vorremmo giocare più alti, più propositivi. Pian piano ci arriveremo, l’importante é arrivarci domani”. E commentando il calo visto nei secondi tempi delle due prime gare della stagione: “Sia a Braga che a Firenze abbiamo giocato due prime partite. Abbiamo giocato quasi con due gruppi, evidenziando un certo calo nella ripresa. Adesso speriamo di essere più avanti nella condizione. Certo è che affronteremo una squadra veloce, esperta, di qualità. Non ci basterà stare attenti ai tiri da fuori”. Guidolin, arrivato alla “partita più importante della mia vita”, non pensa che la sua squadra sia favorita dopo l’andata. Per lui il risultato é ancora in bilico.

facebook

Lascia un commento

401