Bearzi

Gusti di Frontiera. Oggi l’inaugurazione con Benedetta Parodi

gusti di frontiera 2015
Gusti di Frontiera si aprirà ufficialmente oggi pomeriggio, giovedì 24 settembre, alle 17.00. Sul palco del Salotto del Gusto saliranno il sindaco Ettore Romoli, il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello e i rappresentanti di Camera di Commercio di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e Turismo Fvg, che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione. A condurre l’inaugurazione sarà Alessandra Marc, affiancata dalle miss Alice Paci, Miss Motorxmas Città di Gorizia, e Matejka Katic, Kraljica Vrtnic (reginetta delle rose) di Nova Gorica. Sul palco, prima del tradizionale taglio del nastro, salirà anche Antonio Ferraro, pizzaiolo goriziano che – assieme alla Nazionale italiana pizzaioli – è entrato nel Guinness world record all’Expo di Milano, per aver confezionato la pizza più lunga del mondo. Sul palco per il fatidico colpo di forbici anche la campionessa slovena Tina Maze, che in piazza Sant’Antonio sarà presente nei quattro giorni della manifestazione con il suo stand Team to amaze House. Subito dopo l’inaugurazione, alle 18.00, il primo appuntamento del Salotto del Gusto, con Benedetta Parodi che – intervistata dal capo della redazione goriziana del Piccolo, Maurizio Cattaruzza, presenterà il suo ultimo libro “Ricette in famiglia” (Rizzoli). La giornalista è nota per aver ideato e condotto la rubrica “Cotto e mangiato” e poi “I Menù di Benedetta”, su La7, da settembre 2013 ha preso le redini della cucina di Real Time come conduttrice del talent di grandissimo successo “Bake off Italia. Dolci in forno” e della trasmissione “Molto bene”, dedicata alle sue ricette.

Gli altri eventi
A seguire, alle 19.30, il palco del Salotto del Gusto ospiterà la premiazione del primo concorso “Tassello d’oro”, organizzato dal Consorzio il Mosaico: il concorso enologico era rivolto a tutte quelle realtà che producono un vino da filiera di “agricoltura sociale”, ovvero un vino che, anche con la sua qualità di prodotto d’eccellenza, contribuisce a ridare autonomia e dignità a persone in condizione di marginalità sociale.Tutti i vini partecipanti prodotti in diverse zone d’Italia e anche in Catalogna sono stati valutati da una commissione di dodici esperti provenienti dalle principali organizzazioni regionali di settore (Assoenologi, Associazione Italiana Sommelier e Onav). Sarà inoltre possibile degustare tutti i vini che hanno superato la selezione degli esperti nello stand del vino Morus Morâ in corso Verdi 46. Alle 21.30, sempre in piazza Sant’Antonio, il concerto del Quinteto Aguamala: nato dall’incontro dei multipercussionisti Marco Bonutto e Marco Catinaccio, l’ensamble nella formazione di quintetto ripropone il sound tipico del jazz latino che intreccia la tradizione musicale cubana e portoricana con le sonorità e le armonie del jazz, con atmosfere newyorkesi e ritmi di danzòn, charanga e salsa. Appuntamenti anche in Borgo Verde con, alle 17, la conferenza “Informazione e disinformazione, dall’osteria al social network”, a cura del Cicap.

facebook
684