* * OFFERTE BLACK FRIDAY * * Guarda la nostra lista dei desideri * * * * * *

Hockey Ghiaccio: Aquile Pontebba sconfitte 3-2

aquile pontebba6 novembre 2011 – La lunga trasferta a Torre Pellice non permette alle Ice Hockey Aquile FVG di mettere in soffitta l’amarezza per le ultime due sconfitte subite senza demeritare, anzi, l’allunga di un altro tassello. Nonostante il solito buon gioco, infatti, i bianconeri tornato a Pontebba a mani vuote scivolando ora al sesto posto in classifica. Ora per Rigoni e compagni, complice lo stop per la Nazionale, arriva un po’ di meritato riposo per ricaricare le pile e lanciarsi a testa bassa verso la conquista della quarta piazza, l’ultima utile per la disputa della Final Four di Coppa Italia.

Dopo un minuto di raccoglimento per le vittime dell’alluvione di Genova si aprono le danze ed è il Pontebba, che presenta all’esordio stagionale in bianconero il difensore Ricca torrese doc, a condurre i balli seppur senza trovare l’occasione giusta per sbloccare il gioco; il più pericoloso è sicuramente il top scorer friulano Goebel vicino alla rete in almeno tre occasioni: ghiottissima quella su un tiro di Waddell con il tap-in che non riesce di un soffio. Friulani sempre a macinare più gioco rispetto ai locali: Ihnacak a metà periodo colpisce una traversa poco prima di un contestato episodio da moviola: Iannone, da posizione defilatissima, infila Leinonen con la quaterna arbitrale che però annulla per un presunto fallo commesso in precedenza dallo stesso goalie torrese ai danni dell’ex capitano del Valpellice. Per vedere i locali veramente pericolosi bisogna aspettare il finale quando Sirianni, in 1 contro 0 spara alto.

Nei primi 75 secondi Leinonen sugli scudi. Il goalie esordiente sul ghiaccio di Torre Pellice salva il risultato in almeno tre occasioni: pronti via e le Aquile, seppur in inferiorità numerica, si presentano prima con Goebel e poi con DeVergilio davanti al portiere finlandese senza bucarlo, quindi è ancora Ihnacak a costringere al super lavoro l’estremo difensore locale. Faticano molto i torresi a respingere gli attacchi costanti dei bianconeri con il fortino piemontese che però cade al 7.28 grazie a una bella azione del solito Goebel bravissimo a trovare uno smarcatissimo DeVergilio. La Valpe si scuote, prima sfiora il pareggio con Pozzi e Bembridge, poi lo trova al 12.21 con Stricker ben piazzato a un metro dalla gabbia e quindi, in un successivo power-play (15.16) passa addirittura a condurre con Martinelli.

A inizio ultima frazione (1.38) allunga ancora la formazione torrese grazie alla doppietta personale di Stricker. I friulani soffrono un po’ l’euforia della Valpe salvo poi farsi rivedere dalle parti di Leinonen con buoni spunti. Il cronometro corre veloce verso la sirena mentre sale il nervosismo da ambo le parti. Al 17.39 DeVergilio trova la rete che riapre il match, ma nel palpitante finale – seppur con l’extra attacker per l’uscita di Petizian dalla gabbia – prima Goebel e poi Tomko sfiorano solo il pareggio.

HC Valpellice Bodino Engineering – Ice Hockey Aquile FVG 3:2 (parziali 0:0, 2:1, 1:1)

Reti: 27.28 (0:1) DeVergilio (Goebel/Rezzadore), 32.21 (1:1) Stricker (Desmet/Kantee), 35.16 (2:1pp) Martinelli (Desmet/Bembridge), 41.38 (3:1) Stricker (Urquhart/Martinelli), 57.39 (3:2pp2) DeVergilio (Waddell)

Tiri: Valpellice 28 (11, 10, 7) – Pontebba 32 (6, 14, 12)

Penalità: Valpellice 20 (6, 4, 10) – Pontebba 22 (4, 4, 14)

HC Valpellice Bodino Engineering: Leinonen (Platé); Awe, Runer, Urquhart, Kantee, Johnson, Martinelli, Durand Varese; Pozzi, Canale, Nikiforuk, Coco, Bembridge, Huddy, Stricker, Desmet, Silva, Sirianni. Coach: Ellis

Ice Hockey Aquile FVG: Petizian (Galtarossa); De’ Gravisi, Milovanovic, Anderson, Nicoletti, Waddell, Ricca, Tomko; Goebel , Pace, Nicolao, Rezzadore, Giugliano, Rigoni, DeVergilio, Iannone, Ihnacak, Rizzo. Coach: Pokel

1.007