Bearzi

Il trash non ha limiti: Andrea Diprè ai Rizzi per il nuovo videoclip con Valeria Nardone

dipre1

Andrea Diprè dopo un periodo di pausa dai riflettori torna a far parlare di se, questa volta con un “videoclip musicale” realizzato a Udine, nel parco di cemento dei Rizzi, a poche centinaia di metri dal Polo Scientifico dell’Università di Udine. La nuova “canzone” si intitola “Elisabetta” ed è cantata da Andea Diprè assieme alla modella Valeria Nardone (22 annidi Pordenone che vanta 80.000 follower su Instagram). Nel video dai contenuti espliciti e davvero troppo volgari, Andrea è vestito da scolaretto. Le scene sono state girate con lo sfondo dei graffiti del Parco di Cemento dei Rizzi.
Nel dicemre 2015 Diprè aveva fatto parlare di se a Cordenons dove aveva girato un video porno

Le parole utilizzate nella canzone e nei ritornelli non sono riportabili qui, il testo è per lo più composto da bestemmie, parolacce e volgarità, che sono assolutamente da condannare. Il video che non troverete sul nostro giornale online è stato messo in rete lunedì 18 settembre per essere poi rimosso da diversi social network.

La rete come spesso accade in questi casi si divide, chi definisce il video un “capolavoro” o “imperdibile”, chi invece commenta “Tu sei la rovina dell’arte italiana! Tu sei l’ultimo critico d’arte che si può definire tale!”. Scorrendo i commenti su Youtube leggiamo anche “una roba del genere non la credevo possibile cioè sono amante del trash e qua abbiamo toccato un livello mistico è il capolavoro che pomperei a volume massimo a un droga party” “Avvocato lei sta troppo avanti è il migliore?” “che sei diventato Andrè, ma nte vergogni a fa ste cazzate?” “Saran contenti i genitori?” “e questa veniva a scuola con me, che vergogna!” “Mi dispiace per i genitori?”

dipre2

dipre3

dipre4

dipre5

dipre6

dipre7

facebook
33.992