In arrivo nuova stretta anti Covid dal 20 gennaio 2022

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge che mira a “rallentare” la curva di crescita dei contagi relativi alla pandemia e a fornire maggiore protezione a quelle categorie che sono più esposte e che sono a maggior rischio di ospedalizzazione.

Dal 20 gennaio scatta l’obbligo di green pass base per i servizi alla persona. parrucchieri, barbieri, centri estetici e simili e lavanderie. Dal 1 Febbraio obbligo per uffici pubblici, poste, banche, negozi e centri commerciali (salvo servizi essenziali).

Per accedere a questi servizi sarà necessario il Green pass base, ossia essere vaccinati, guariti dal Covid oppure mostrare l’esito negativo di un tampone. Si tratta quindi di un’ulteriore stretta per accelerare sulle vaccinazioni.

Dal 15 febbraio Super Green Pass obbligatorio (ottenibile con il vaccino o con la guarigione dal Covid) sul lavoro, sia nel pubblico che nel privato, per tutti gli over 50. È quanto ha stabilito il Governo per far fronte all’impennata dei contagi. Per tutti gli over 50 che non hanno un lavoro è previsto l’obbligo vaccinale. Chi ha più di 50 anni potrà andare a lavorare solamente se in possesso della Certificazione Covid rafforzata. Al momento la durata del provvedimento è fino al 15 giugno 2022.

LAVORO: Super green pass per gli over 50 sul posto di lavoro e l’obbligo vaccinale per chi ha superato la soglia dei 50 anni ed è senza lavoro.

SANZIONI: 100 euro la sanzione amministrativa per gli over 50 che non si adegueranno. Per gli over 50 che si presenteranno a lavoro senza Super Green Pass la multa varia da 600 euro a 1500 euro.

1.885