Bearzi

L’Udinese va alle terme per il ritiro 2010

Logo Udinese trasparente
Villa Manin di Passariano, 11 giugno 2010 – Torna ad Arta Terme, dopo tre anni di assenza, il ritiro estivo dell’Udinese. Per la Carnia si tratta di un’importante occasione di promozione turistica, sviluppo di immagine e di animazione del territorio. Il ritiro durerà 22 giorni, dal 18 luglio all’8 agosto: 55 persone, tra tecnici e calciatori dell’Udinese, saranno agli ordini di mister Guidolin, per preparare la stagione calcistica entrante.

“Per la Regione Friuli Venezia Giulia – ha spiegato il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani – si tratta di un’importante occasione di promozione del territorio e del nuovo logo turistico del Friuli Venezia Giulia: a fronte di un investimento di circa 80mila euro – una parte dei quali rientreranno nelle casse regionali grazie allo sbigliettamento alle partite amichevoli – che riguarda la gestione dell’ospitalità e l’affitto delle strutture sportive necessarie all’Udinese, nasce una stretta collaborazione tra la società di serie A e la TurismoFVG che si pone l’obiettivo di veicolare il nuovo logo turistico della Regione e animare la località di Arta Terme a beneficio sia dei fan dell’Udinese sia dei turisti, grazie anche a un calendario di partite amichevoli – in fase di definizione – che interesseranno la Carnia e Tarvisio”.

Il ritorno di immagine atteso è notevole. Ancora in clima mondiali, il calcio italiano sarà infatti seguito con grande attenzione dai media di settore nazionali, che con i loro inviati in Carnia, grazie a un programma di partite e conferenze stampa, avranno modo di divulgare
anche le caratteristiche e le potenzialità del territorio. L’Udinese sarà al centro dell’attenzione: il programma di allenamenti, partite, amichevoli e incontri proietterà la Carnia a livello nazionale, con la possibilità di divulgare oltre ai contenuti sportivi anche il valore aggiunto dei servizi: le terme, la medicina sportiva e riabilitativa, gli investimenti sulle strutture.

“Avevamo bisogno di ritornare a casa – ha commentato l’azionista di riferimento dell’Udinese Calcio Gianpaolo Pozzo – era nostro desiderio poter rientrare nella nostra terra per essere vicini al calore dei nostri tifosi. Vorremmo riuscire a creare un rapporto umano tra i giocatori della Prima Squadra e il nostro pubblico perché i nostri atleti hanno bisogno di sentire l’affetto della gente. Arta ha attrezzature molto utili e siamo già soddisfatti di questa scelta. Spero che questo rapporto si possa consolidare in futuro. Il merito va dato alla Regione che ha avuto la sensibilità di richiamare ad Arta l’Udinese e noi siamo rimasti entusiasti della proposta. Non dimentichiamo che il progetto della Polisportiva, che riunisce sotto un unico simbolo tutte le eccellenze dello sport friulano, è nato dalla nostra volontà di non voler disperdere il patrimonio sportivo della nostra regione”.

La TurismoFVG ha attivato anche un progetto di divulgazione del nuovo marchio: l’Udinese ha stampato il logo turistico sulla divisa, vi saranno striscioni e attività di promozione a bordo campo, che comprende anche la promozione del prodotto enogastronomico del Friuli Venezia Giulia a margine del merchandising durante le partite amichevoli.

“Lo sport – ha commentato ancora il vicepresidente Ciriani – dimostra ancora una volta di essere un importante veicolo di promozione per il Friuli Venezia Giulia: l’Udinese che rimane in regione per il ritiro estivo contribuisce a lanciare un importante messaggio relativo alla qualità delle strutture e della ricettività, garantendo anche ai turisti l’animazione del territorio, una motivazione in più per dare valore alle vacanze in Friuli Venezia Giulia”.

Al fine di associare il turismo allo sport, quest’anno gli incontri che la squadra disputerà durante il ritiro saranno seguiti da un “villaggio itinerante” dove, oltre al merchandising dell’Udinese Calcio, saranno promossi e venduti i prodotti enogastronomici tipici del Friuli Venezia Giulia. Le date degli incontri sono ancora da definire, ma oltre a quelle disputate in Carnia, è certo che una partita si giocherà a Tarvisio.

facebook

Lascia un commento

1.237