Bearzi

maratoneti
Un piccolo esercito di podisti targato Bavisela, formato da 65 persone, soprattutto triestini, si prepara a partire per la Maratona di New York.

La Maratona di New York è senza dubbio la Maratona più famosa del mondo: 45.000 partecipanti e oltre tre milioni di spettatori rendono l’appuntamento americano uno tra i più ambiti nel panorama delle maratone internazionali.

La Maratona d’Europa, Trieste e la Regione Friuli Venezia Giulia saranno promosse ai 45.000 partecipanti e al milione abbondante di spettatori lungo il percorso grazie alla partecipazione di 44 Testimonial d’eccezione: i maratoneti della Regione Friuli Venezia Giulia. L’idea, nata un po’ di tempo fa, assieme ai responsabili della Agenzia Viaggi NoStop, e la Running World di Trieste, era di unire l’utile al dilettevole, trasformando la “normale “ partecipazione degli atleti locali in una opportunità di promozione unica per la Maratona d’Europa e il territorio. 44 maratoneti correranno con una divisa speciale che riporterà lo slogan: “Corri la Maratona d’Europa di Trieste”, attraverso la storia. La partenza della squadra è prevista il 3 novembre: oltre agli atleti ci saranno altri accompagnatori per un totale di 65 persone.

Il programma prevede la visita al NYC Marathon Expo dove la Maratona d’Europa di Trieste sarà presente con uno spazio espositivo e con il materiale informativo realizzato in italiano, inglese, tedesco, francese e spagnolo, distribuito da personale esperto e multilingue che presiederà lo stand da giovedì 4 a sabato 6 novembre. L’expo, situato a Manhattan presso il Jacob Javits Convention Center, è il luogo nel quale dovranno transitare obbligatoriamente tutti i 45.000 iscritti alla maratona, ma non solo.

Curiosi ed appassionati potranno inoltre fare shopping e curiosare tra le oltre 100 aziende produttrici di articoli sportivi dedicati al running, tra le quali ASICS Sponsor tecnico della NYC Marathon e della Maratona d’Europa di Trieste.
La squadra di runners regionali avrà quindi nell’ area gestita dalla Maratona d’Europa di Trieste un punto di riferimento per informazioni, consigli e anche di socializzazione.

La presenza della Bavisela alla NYCMarathon è una tradizione che si rinnova dal 1996, quando per la prima volta si è messa in mostra al grande pubblico dei maratoneti. In quell’occasione fu realizzata una conferenza stampa nella sede del giornale statunitense in lingua italiana “America Oggi”, si consolidarono i primi contatti con l’organizzazione americana che in seguito furono seme e consiglio per la maratona nostrana.

La Maratona di New York è una cornice fatta da emozioni e sensazioni, dal colpo iniziale di cannone, all’accompagnamento musicale del brano New York New York di Frank Sinatra lungo tutto il Ponte di Verrazzano, che riporta ad atmosfere tanto care ai nostri immigrati immergendoli in un contesto multietnico unico al mondo. La partenza della NYCMarathon, in mezzo a 45.000 persone, con 42 chilometri di asfalto da percorrere, milioni di spettatori che incitano a proseguire, un maratoneta si sente contemporaneamente eroe solitario ma anche co-attore di uno sforzo globale dove il sudore, la fatica è il minimo comune denominatore di tutte le razze del mondo.

facebook

Lascia un commento

450