La Festa della Danza al Teatro Nuovo, 15-16 giugno

Un percorso lungo 60 anni sarà occasione per due serate di bella danza che richiamano in città, oltre agli allievi, anche ex-studenti e artisti, tutti insieme per festeggiare il compleanno della Scuola di Danza “Ceron” di Udine: la Festa della Danza, al Teatro Nuovo, sabato 15 giugno alle ore 20:45 e Domenica 16 giugno alle ore 18:30.

      Una storia dove la realizzazione professionale coincide con quella familiare: era il 1964 infatti quando il sodalizio tra Paola Galliussi Ceron e il marito Bruno ha visto nascere un centro di formazione per l’arte coreutica e l’attività motoria. Un progetto pionieristico, quello della Scuola Ceron, che ha costituito un ruolo di primaria importanza per la promozione della danza in Friuli Venezia Giulia, affiancando all’attività didattica quella formativa su più vasta scala e quella di organizzazione di eventi. Vanno citati, tra gli altri, i primi stage internazionali di perfezionamento con nuovi linguaggi disciplinari come la tecnica Graham e la danza modern-jazz, iniziative di perfezionamento professionale, spettacoli, gemellaggi e collaborazioni con tutte le più importanti strutture e Istituzioni regionali e internazionali.

      A coronamento di tale rilevante percorso artistico ed educativo, la creazione di una rivista, un numero unico, Crescere nella Danza, e la pubblicazione di un manuale didattico, La propedeutica alla danza, che si identifica in un metodo personale condiviso da Paola Galliussi con Giuliana Penzi, già Direttrice dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma (oggi M.I.U.U.R.). L’operato della Maestra Ceron ha figliato in Friuli, Lombardia e Veneto realtà analoghe, dirette da sue ex-allieve e molti sono oggi i professionisti che sono partiti dalla Scuola verso accademie, teatri e compagnie europee e d’oltre oceano

Riconoscimenti (fra cui la presa d’atto del Ministero della Pubblica Istruzione già dal 1977), premi, collaborazioni con altre realtà culturali continuano tutt’oggi per questa scuola, che ha potuto contare sul contributo familiare di tre generazioni a confronto: la figlia, Elisabetta Ceron, che nella scuola riveste un ruolo stimolante di continuo rinnovamento e collaborazioni professionali, seguita dalla nipote di Paola, Matilde Ceron, già coreografa guest al Dipartimento Danza dell’Università di Vienna, dove ha concluso successivamente il Master delle Arti, conseguendo nel giugno di quest’anno il Master in pedagogia della danza alla prestigiosa Università Palucca di Dresda.

Un programma articolato e vario, per questo particolare compleanno, nel segno della continuità di competenze ed emozioni che si perpetuano nel tempo. La kermesse 2024 attraversa più generazioni e contempla 24 proposte coreografiche d’autore (danza classica, moderno, contemporaneo, folklore e hip hop) e un balletto in due atti tratto dal repertorio accademico: La Fille mal gardée, realizzato in collaborazione con il Comune di Udine

Saranno presentate inoltre coreografie premiate a Concorsi nazionali di danza e per l’occasione si esibiranno alcuni ex allievi oggi in carriera provenienti da: School of Alvin Ailey American Dance Theatre, New York, MN Dance Company, Slovenia, Ente Lirico Arena di Verona, Accademia dell’Opera di Stato di Vienna, Accademia Nazionale di Danza di Roma, Compagnia di danza del Teatro Gorlitz-Zittau, Germania. Nella hall del teatro la mostra dell’artista Guido Coletti: Polvere da sparo. [email protected]

Foto: Missana, Dimastrodonato