Bearzi

La Scimmia Nuda Social Club, serate dedicate alla musica rigorosamente live

Scimmia Nuda e Giovanni Maier
Forte del grande successo di pubblico e di critica ottenuto nel 2014, il progetto artistico – musicale della Scimmia Nuda, evolvendosi ulteriormente, ritorna in una nuovissima versione, ancora più nuda: La Scimmia Nuda Social Club, un nuovo contenitore per la musica live a Udine situato nel Padiglione 9 di Udine Fiere (Torreano di Martignacco in via Cotonificio 96).
Il primo appuntamento è fissato per martedì 24 marzo (apertura porte ore 20:30, inizio concerto ore 21:30) con il grande evento di inaugurazione: sul palco il collettivo della Scimmia Nuda al completo (Bertolini, Missio, Corsini, Fantin, Gnesutta, Turchet, Pivetta, Colussi), che nella sua evoluzione si è espanso accogliendo nuovi musicisti e numerose novità.

Nato come collettivo jazz che ha dato corpo e suono ad un progetto musicale davvero originale, la Scimmia Nuda diventa ora anche luogo fisico. La Scimmia Nuda Social Club vuol dire musica rigorosamente live durante tutta settimana con serate dedicate al jazz, al rock, alla musica classica, all’elettronica, ma anche alla sperimentazione interattiva fra differenti discipline artistiche.

L’Associazione Culturale LiveAct annuncia un calendario ricco di ospiti di spicco, che vedrà protagonisti ogni settimana i migliori artisti del panorama jazz e non solo. Solo nella prima settimana, al via martedì 24 marzo, sarà possibile ascoltare (tra gli altri): David Boato, Ares Tavolazzi, Alfonso Deidda, Glauco Venier, SirJo (Sergio Cocchi), il quartetto La Frontera, ma anche Serena Di Blasio, Egle Sommacal, gli inglesi Zun Zun Egui e gli OoopopoiooO (Vincenzo Vasi e Valeria Sturba). Da far invidia a un festival. I biglietti saranno acquistabili all’ingresso le sere dei concerti. Il calendario completo è disponibile sul sito www.lascimmianuda.it

La Scimmia Nuda Social Club vuol dire anche gusto a regola d’arte: nelle serate di martedì e sabato sarà possibile cenare su prenotazione (tel. 336 8604242, e-mail: [email protected]). Alla proposta artistica, il Social Club abbina dunque l’enogastronomia di prima qualità. Tradizione, buona cucina e un’ampia selezione di vini e drink: le formule proposte per il pubblico saranno in grado di soddisfare tutti i gusti. Come nei migliori club internazionali, il servizio ristorante è offerto al piano rialzato della stessa sala concerti, da cui è possibile seguire lo spettacolo con un’ottima visuale.

Ripercorriamo in breve l’evoluzione del progetto, che nasce nel 2012 rubando il nome a una disciplina che poco sembra avere a che fare con la musica. “La Scimmia Nuda” è prima di tutto il titolo di un trattato di zoologia del celebre Desmond Morris, in cui viene spiegato il comportamento della vita sociale dell’essere umano. Ognuno di noi è La Scimmia Nuda. Quello che ci distingue dal resto della grande famiglia animale è essere l’unica specie in grado di rappresentare se stessa attraverso l’arte. Con questa coscienza prende avvio il progetto originale, che nelle prime due stagioni si esibisce in alcuni club del centro di Udine (in molti si ricorderanno la stagione dell’anno scorso ospitata sul colle del Castello di Udine). Il collettivo si esibisce con decine di ospiti di livello nazionale – e internazionale – riscuotendo curiosità, entusiasmo e una forte partecipazione alle serate. La jam session della Scimmia Nuda si consolida e diventa punto di riferimento in città non solo del jazz, ma di tutti gli appassionati di musica live. Grazie a questo successo di pubblico e critica a ottobre 2014 La Scimmia Nuda si aggiudica il premio emergenti per lo spettacolo “Moret d’Aur”.

Migrando nella nuova location della Scimmia Nuda Social Club in fiera a Udine, il progetto compie un’importante evoluzione: il locale si preannuncia un luogo suggestivo e irripetibile, sempre in movimento e pronto ad evolversi. Un nuovo spazio al centro del quale c’è la ricerca artistica di alto livello, per ricordarci che è da “nudi” che si riesce ad esprimere la propria creatività.

facebook
773