Le Olimpiadi di Mara Navarria iniziano nella notte tra venerdì e sabato con la gara individuale

Con un anno di ritardo a causa del Covid e nove anni dopo la prima volta, a Londra nel 2012, Mara Navarria sale in pedana per provare a conquistare quella medaglia olimpica che sogna da sempre. Il programma schermistico di Tokyo2020 inizia nella notte tra venerdì e sabato proprio con le prove individuali di spada femminile e sciabola maschile. Nell’arma triangolare a difendere i colori azzurri, assieme alla 36enne di Carlino, ci saranno anche l’argento individuale di Rio 2016, Rossella Fiamingo, e la debuttante Federica Isola.

Per l’atleta friulana in forza al Gruppo Sportivo dell’Esercito che si allena all’ASU di Udine con il M° Roberto Cirillo si tratta dell’occasione della carriera e, come detto, arriva a distanza di nove anni dall’unica Olimpiade disputata. Nel mezzo c’è stata la delusione di Rio, dove la squadra azzurra di spada femminile non era riuscita a strappare il pass e, per il complicato meccanismo della qualificazione alla gara individuale, Mara Navarria non aveva potuto partecipare nonostante in quel momento fosse la 5a atleta del ranking mondiale. Ma tra il 2012 e il 2021 ci sono stati anche tanti successi in prove di Coppa del Mondo e soprattutto l’exploit di Wuxi dove nel 2018 la friulana si è laureata campionessa del mondo.

Saranno 34 le atlete al via al Makuhari Messe di Tokyo. Il tabellone non è ancora ufficiale ma Mara Navarria, dall’alto del 6° posto del ranking, inizierà la sua gara dal tabellone delle 32 (gli assalti cominceranno alle ore 2.55 italiane) probabilmente affrontando Yulia Lichagina, 27enne russa che occupa la 53a posizione del ranking e la 27 del seeding della gara e il cui migliore risultato senior è un ottavo posto nel Gran Prix di Doha del gennaio 2020. Si tratta di un match che non si è mai disputato in gare individuali e che potrebbe ripetersi anche in occasione della gara a squadre di martedì 27 luglio quando l’Italia dovrà affrontare la Russia nei quarti di finale. Impossibile guardare al di là del primo incontro, ma se Mara Navarria dovesse accedere al tabellone delle 16 potrebbe incontrare Federica Isola che nelle 32 dovrebbe vedersela con l’estone Lehis. Ricco di significati anche il primo incontro di Rossella Fiamingo che dovrebbe avere in sorte Nathalie Moellhausen, portacolori del Brasile dal 2013 ma fino ad allora spadista della nazionale italiana con la quale ha vinto anche un oro mondiale a squadre nel 2009.

Detto del tabellone delle 32, questi sono gli orari (ora italiana) della gara: ottavi di finale alle ore 6.35, quarti di finale alle 8.25, semifinali alle 11, finale 3°-4° posto alle 12.50, finale per l’oro alle 13.45.   

Mara Navarria sarà impegnata anche martedì 27 luglio assieme a Rossella Fiamingo, Federica Isola e Alberta Santuccio nella prova a squadre. L’altra schermitrice friulana convocata alle Olimpiadi, la sciabolatrice Michela Battiston, salirà in pedana nella prova a squadre sabato 31 luglio.

Le Olimpiadi saranno trasmesse su Discovery +, piattaforma che ha affidato il racconto delle gare di scherma alla telecronaca di Gianmario Bonzi, affiancato dalla già campionessa mondiale e medaglia olimpica del fioretto azzurro, la triestina Margherita Granbassi. La diretta streaming sarà assicurata anche su Eurosport Player. Sempre in streaming, su Dazn (non sul satellite), i due canali Eurosport 1 e 2 selezioneranno i migliori eventi olimpici da trasmettere in diretta.

Saranno 200, invece, le ore di diretta televisiva offerta in chiaro dalla RAI per Tokyo 2020: gare su Rai 2 e Rai Sport per la Tv di Stato. Il commento delle competizioni di scherma sarà curato da Simone Benzoni e dall’ex campione del mondo della spada azzurra Stefano Pantano.

Aggiornamenti in tempo reale da Tokyo, tutti i giorni, saranno forniti sul sito FIS federscherma.it e su tutti i canali ufficiali della Federazione Italiana Scherma, impreziositi dal foto-racconto quotidiano di Augusto Bizzi.

350