Bearzi

Le Onde Gravitazionali e i terremoti cosmici. 22 giugno 2018

Appuntamento di grande spessore culturale che potrà contare sulla presenza di ospiti esperti nei campi dell’Astrofisica e della Fisica delle particelle dell’Università degli Studi e dell’Osservatorio Astronomico di Trieste e dell’Università di Pisa.
Marco Virgilio, divulgatore scientifico, converserà con gli astrofisici Mauro Messerotti e Lorenzo Aita, con il fisico delle particelle Francesco Di Renzo affrontando il tema della struttura del cosmo e delle sfuggenti onde gravitazionali. Teorizzate da Albert Einstein nel 1916 e misurate un secolo dopo, (ricerca che ha valso il Nobel per la Fisica nel 2017) le onde gravitazionali sono la traccia dei grandi sconvolgimenti che accadono nell’Universo. Buchi neri in rotta di collisione, stelle di neutroni, supernovae, eventi catastrofici distanti anche miliardi di anni luce increspano lo spazio-tempo, un po’ come i movimenti delle faglie generano i terremoti.
Con Mauro Messerotti si affronterà il tema degli oggetti massivi e degli eventi catastrofici cosmici capaci di generare le onde gravitazionali. Con Lorenzo Aita e Francesco Di Renzo si parlerà delle teorie di Albert Einstein che hanno ipotizzato oltre cento anni fa l’esistenza delle onde gravitazionali e dei metodi moderni di misurazione che hanno portato all’eccezionale conferma delle teorie. Nel corso della serata saranno aperte diverse finestre di conversazione con il pubblico.
Gli interventi saranno strutturati in forma di racconto avvincente, caratterizzato da un linguaggio tecnico misurato ma chiaro e fruibile per tutti, una narrazione in parte emozionale supportata da suggestive proiezioni video su schermo di dimensioni cinematografiche per ottenere un effetto immersivo ancora più coinvolgente. Una parte delle immagini sarà curata dal giornalista de “Il Friuli” e Telefriuli Alessandro Di Giusto, astrofilo di lunga esperienza e bravissimo fotografo di oggetti celesti.
Oltre che per l’importanza degli argomenti trattati l’appuntamento sarà anche un’occasione per condividere il legame tra importanti istituzioni scientifiche ed il nostro territorio. Il giovane scienziato Lorenzo Aita vive e lavora in Toscana ma le sue origini sono chiaramente bujesi. Mauro Messerotti, relatore di innumerevoli convegni in tutto il mondo e consulente scientifico a livello internazionale, ha radici forti e convinte nella sua Trieste.

facebook
634