Prende il via domani, martedì 13 agosto, con l’atteso concerto del gruppo salentino Boom Da Bash – in programma alle ore 23:00 al Kursaal Club di Lignano Sabbiadoro (Udine) – la nuova rassegna musicale “Ferrareggae”, organizzata dal Kursaal Club e Tkkc, che candida di diritto la località balneare friulana a capitale italiana della musica reggae proponendo tre concerti con i più importanti nomi del panorama italiano apprezzati e affermati anche a livello internazionale.

Preceduti sul palco dagli udinesi Northern Lights e dal micidiale collettivo austriaco G-Spot Sound, i Boom Da Bash presenteranno dal vivo al numeroso pubblico del “Ferrareggae” anche il terzo e nuovo album “SuperHeroeS”, un disco multiforme e imprevedibile come tutta la produzione della band salentina, un lavoro eterogeneo che sa sapientemente dosare le radici reggae con il soul, la drum’n’bass, l’hip hop, il tutto orchestrato da sintetizzatori, suoni elettronici, chitarre in levare e ritmi one drop, elementi che fanno dei Boom Da Bash una delle voci più interessanti ed innovative della scena italiana, che hanno conquistato anche il pubblico d’oltreoceano nell’ultimo fortunato tour americano. All’interno del disco sono molte e varie le prestigiose collaborazioni artistiche, dai corregionali e amici Sud Sound System, a due nomi di riferimento dell’hip hop italiano come Clementino e Dj Double S, fino ad arrivare a Bobby Chin dei BlackChiney (storico sound system con base a Miami, Florida) e i Ward 21, famoso collettivo giamaicano di musicisti e producer dancehall e reggae.
Partito nel lontano 2002 come un classico jamaican sound system, fondato e messo al mondo da Blazon, attuale dj, sound engineer e produttore del quartetto, Boom Da Bash lentamente muta, cambia progressivamente i connotati, percorrendo un sentiero di evoluzione artistica che lo guida verso la realizzazione del primo lavoro ufficiale, “Uno” (2008 Elianto Edizioni). Del sound system ormai c’è rimasto ben poco e dopo l’incontro con Treble (ex Sud Sound System), Boom Da Bash diventa un gruppo musicale a tutti gli effetti.
Dalla prima fortunata produzione Blazon, Biggie Bash e Payà (i due cantanti) e Mr. Ketra, condividono il palco con alcuni tra i più rinomati Big del panorama italiano ed internazionale (Gentleman, Shaggy, Beenie man, Nas, Casinò Royale, Alborosie, Junior Reid, Michael Rose, Julian Marley e molti altri) presenziando i più grossi festival del genere e non. Nel 2011 i Boom Da Bash vincono il premio “MTV Next Generation” ed escono con il disco “Mad(e) in Italy”, anticipato dalla hit track “Murder” che al meglio fa manifesto di uno dei migliori dischi dancehall usciti negli ultimi anni in Italia.

Il secondo appuntamento del “Ferrareggae 2013” è fissato per sabato 17 agosto quando all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro si vivrà una serata (organizzata in collaborazione con Azalea Promotion) tutta da ballare con gli udinesi Playa Desnuda capitanati dall’eclettico Michele Poletto, i pordenonesi Mellow Mood riconosciuti da critica e pubblico anche a livello internazionale come la migliore realtà reggae degli ultimi anni e gli Africa Unite, lo storico gruppo piemontese considerato il più importante gruppo reggae italiano di tutti i tempi che festeggia il ventennale del disco “Babilonia e poesia” con la stessa formazione di quell’anno con Max Casacci dei Subsonica alla chitarra. Il concerto sarà seguito da un aftershow al Kursaal Club con il meglio dei dj set reggae italiani (ingresso al Kursaal gratuito per i possessori del biglietto del concerto all’Arena).
“Ferrareggae 2013” si chiuderà martedì 20 agosto, di nuovo al Kursaal Club, con lo show dei Sud Sound System e del giovane cantante salentino Rubens.

I biglietti per il concerto di Boom Da Bash si potranno acquistare direttamente in cassa domani sera al Kursaal Club a Lignano, dove sono in vendita anche i biglietti per gli altri due attesi concerti di “Ferrareggae 2013”. Info su www.kursaalclub.com

990