Bearzi

Lignano in…Moda e Moda d’Autore. Lignano Sabbiadoro 27 – 29 luglio

ABITI DI BEATRICE SCAPINI BORROMEO Vincitrice Moda d'Autore fututo 2015

A Lignano Sabbiadoro, dal 27 al 29 luglio, tre giorni dove la moda, la creatività ed il glamour, saranno protagonisti grazie a questi due importanti eventi, organizzati dall’agenzia “modashow.it”, con il Patrocinio del “Comune di Lignano Sabbiadoro”, dell’“Agenzia Turismo FVG” e di “C.N.A. Federmoda”.
Per “Moda d’Autore 2016”, a Lignano arriveranno tredici stilisti per aggiudicarsi la palma della vittoria di questo importante concorso ideato dall’agenzia “modashow.it”, che ha lo scopo di promuove¬re e valorizzare il lavoro, la creatività ed il talento di stilisti emergenti, siano essi professionisti che studenti per i quali è stata creata la categoria “Moda d’Autore…futuro”.
Anche quest’anno, grazie alla collaborazione della “Lignano Sabbiadoro Gestioni S.p.A.”, sarà la “Terrazza a Mare”, locale simbolo di Lignano Sabbiadoro e quartier generale dell’organizzazione, ad ospitare la “Finale”.
Due saranno le giornate dedicate alla “Finale”: mercoledì 27 luglio (ore 16.00/19.00 e dalle ore 21.00) la giuria, composta da giornalisti, operatori nel settore della moda e del design, visionerà e valuterà i capi proposti dagli stilisti in gara; giovedì 28 luglio (ore 21.00), sfilata di moda con le creazioni dei concorrenti al termine della quale si conosceranno i nomi dei vincitori di “Moda d’Autore 2016”. Dopo il positivo riscontro dello scorso anno, spazio sarà anche dato, in occasione della finale del 28 luglio anche ad “Accessori d’Autore”.
Venerdì 29 luglio, il “Beach Village” di Lignano Sabbiadoro, alle ore 21.30 ospiterà il tradizionale appuntamento con “Lignano in..Moda”, evento attesissimo in Città che comprenderà una sfilata con le creazioni dei finalisti/vincitori ed ospiti di “Moda d’Autore” e le proposte di alcuni commercianti della Città..

Al sindaco di Lignano, Luca Fanotto, il compito di aprire la conferenza stampa odierna. “Ho visto crescere negli anni questa manifestazione, che regala emozioni forti a chi la vede dall’esterno e a chi vi partecipa – ha affermato -, legando il vissuto dei visitatori alla città di Lignano. E questo è fare turismo oggi, come abbiamo sperimentato con il concerto di Vasco Rossi e con la recente Color Run. Inoltre – ha proseguito -, è certamente importante l’obiettivo di fare crescere degli esordienti nel campo non facile della moda, costruendo le propria fondamenta per il proprio futuro professionale. È qualcosa di unico – ha continuato Fanotto -, che si sposa bene con la nostra località balneare, alla quale dà ottima visibilità. Apprezziamo anche l’ampliamento internazionale della manifestazione, con partecipanti dall’estero, ed è molto significativa sul piano sociale la presenza di un progetto di solidarietà che riguarda la realtà carceraria”.
Massimo Brini, assessore comunale al Turismo, ha sottolineato la continuità della manifestazione, “che è organizzata con puntualità e costanza, ma offre sempre tante novità, con l’ampliamento dell’offerta dei partecipanti e della giuria. Alcuni stilisti partecipanti – ha aggiunto – hanno avuto successo e la manifestazione è stata per loro un buon trampolino di lancio.
Novità di questa edizione, “Moda d’Autore…fuori concorso”, gli stilisti finalisti, oltre ai tre capi proposti in gara, potranno presentare al pubblico due abiti delle loro collezioni.
“Abbiamo pensato di potenziare la visibilità che diamo agli stilisti – ha dichiarato la curatrice Paola Rizzotti -, offrendo loro la possibilità di mostrare al pubblico ed agli esperti del settore presenti alla finale di Lignano, un numero maggiore di loro creazioni rispetto a quelle presentate in gara. Moda d’Autore, in fondo, ha rilevato la Rizzotti, è nato soprattutto come prestigiosa vetrina per promuovere il lavoro ed il talento di giovani stilisti”. Dopo aver ringraziato il Comune e la Lisagest (Lignano Sabbiadoro Gestioni), per l’essenziale supporto alla manifestazione, Rizzotti ha tratteggiato ancora la filosofia dell’evento. “Crediamo molto in quello che facciamo – ha aggiunto – e cerchiamo di dare sempre qualcosa di nuovo, ma soprattutto sono sempre nuove le emozioni che gli stilisti danno”. Anche quest’anno, dunque, Moda d’autore presenterà capolavori sorprendenti e inediti, trasformando Lignano per tre giorni in capitale della moda. “Per il terzo anno consecutivo – ha annunciato Rizzotti – diamo spazio al laboratorio del carcere femminile di Rebibbia, presente fuori concorso”.
Antonio Cantarutti, responsabile regionale di Cna Federmoda, ha posto il “bollino di qualità” alla rassegna di moda lignanese. “Cna Federmoda è contenta di essere presente a questa manifestazione ogni anno – ha commentato -, perché qui scopriamo delle vere e proprie chicche, nuovi artigiani e stilisti di talento che operano sul territorio”. Artigiani che hanno bisogno di rinnovarsi e crescere. “Cna Federmoda – ha proseguito Cantarutti – riesce a dare strumenti a tutte le imprese artigiane, promuovendo il lavoro fatto bene, a mano, in Italia. E trovando anche le opportunità per fare vedere le creazioni degli stilisti nostrani all’estero, o portando qua i produttori esteri”, Infine Cantarutti ha segnalato che “Cna Federmoda ha creato una web community sulla moda sulla nostra nuova piattaforma, www.moodmarket.it., che serve alle imprese artigiane per fare rete”.
“Moda d’Autore”, è presente anche sul web con il sito www.modadautore.com e la pagina facebook www.facebook.com/modadautore che offre notizie ed aggiornamenti sulla manifestazione.

facebook
781