PopSockets

Monfalcone: Minimal Klezmer Trio a jazz in progress – 26 nov 205

6Con sede tra Venezia e Londra, il Minimal Klezmer Trio fu fondato nel 2011 da tre musicisti uniti dall’amore e dallo studio della musica classica, da una spiccata inclinazione per l’improvvisazione e da una … passione fatale per il Klezmer! Il loro repertorio consiste esclusivamente in brani tratti dalle tradizioni dell’Est Europa, con arrangiamenti originali:  in contrasto con gli aspetti meditativi che porta spesso con sé quella musica, Minimal Klezmer valorizza l’aspetto ironico, improvvisativo, cabarettistico e ballabile di quella tradizione.

La line up di base del trio consiste in strumenti e attrezzature “portatili” (cioè di facile gestione) e di strumenti acustici – proprio per restituire la spontaneità e la naturalezza delle formazioni klezmer originali: fonte di ispirazione delle ricerche del Minimal Klezmer sono infatti le vecchie registrazioni di Jacob Gegna, Josef Solinski, Mihal Viteazul che consentono di conoscere la prassi esecutiva che risale più o meno all’inizio del ventesimo secolo.

Nonostante la formazione relativamente recente, Minimal Klezmer ha tenuto e tiene moltissimi concerti e recital nelle più importanti venue, oltre che partecipazioni radio televisive, in Italia, Regno Unito, Germania e Ungheria. Collaborano spesso con il violinista Pietro Pontini, i batteristi Jimmy Weinstein, Zsolt Kovács Sárvári, Lorenzo De Vettor e l’accordeonista Luca Piovesan, con il quale hanno registrato il loro primo album.

 

“Lontana dall’aspetto “clowinsitico”, la performance dei Minimal Klezmer è pervasa da grande fisicità e spirito di commedia: eppure sono musicisti molto seri e affrontano seriamente la loro musica, mettendo a disposizione una performance di alto livello tra intrattenimento e grande arte” (London Jazz News)

 

 

Jazz in Progress 2015-16
5 novembre 2015 > 19 aprile 2016
presso Il Carso in Corso – Monfalcone
Giovedì 5 novembre 2015 Giorgio Pacorig Zeno De Rossi Duo
Giorgio Pacorig: pianoforte
Zeno De Rossi: batteria
De Rossi e Pacorig (entrambi musicisti di punta della scena jazz italiana) esplorano spazi musicali disparati. A Monfalcone presentano il loro ultimo lavoro in “duo”: un sognante confronto tra strumenti (rigorosamente acustici, in questo caso) dove entrambi i solisti – abili e versatili “cercatori di suono” – ripercorrono con soave intimità il proprio ambiente musicale di riferimento.

Giovedì 26 novembre 2015 Minimal Klezmer
Francesco Socal: clarinetto
Roberto Durante: piano, melodica
Alessandro Turchet: contrabbasso
Al centro del live le melodie ebraiche di origine est-europea, riarrangiate dal trio, che evidenza tutte le possibili influenze musicali dei componenti. Pur rimanendo sempre in un contesto acustico e cameristico, il trio attinge a piene mani alla musica improvvisata, al cabaret, e all’uso musicale di oggetti della quotidianità.

Giovedì 10 dicembre 2015 Daniele D’Agaro Blaz Jurjevcic Duo
Daniele D’Agaro: clarinetto, sax tenore
Blaz Jurjevcic: pianoforte
D’Agaro da anni è uno dei principali protagonisti del panorama jazzistico italiano ed estero e vanta collaborazioni con i più importanti musicisti della musica creativa europea e americana. A Jazz in Progress è in compagnia del virtuoso Blaz Jurjevcic! In programma: proprie composizioni e pagine di Tadd Dameron, Duke Ellington.

Mercoledì 23 dicembre 2015 Formicaio
Giovanni Cigui: sax alto
Francesco De Luisa: pianoforte
Marzio Tomada: contrabbasso
Marco D’Orlando: batteria
Collettivo di giovani musicisti accomunati dalla voglia di suonare e insieme, Il Formicaio vuole creare uno scenario nuovo, lontano da personalismi. Un gruppo brulicante di idee, di energie: che come le formiche fa dell’unione d’intenti la propria grande forza.

Mercoledì 13 gennaio 2016 Alfonso Santimone Piano Solo
Alfonso Santimone: pianoforte
Santimone è un artista proteiforme, rigoroso e avventuroso. Il suo tocco è scuro e visionario ed è un improvvisatore che ama esplorare molti territori diversi ricercando un’attitudine personale e riconoscibile in ogni nuova avventura musicale. È quotato pianista, compositore e arrangiatore.

Mercoledì 27 gennaio 2016 Enrico Sartori Giovanni Maier Duo
Enrico Sartori: clarinetto, sax alto
Giovanni Maier: contrabbasso
Enrico e Giovanni si conoscono dal lontano 1995 e hanno lavorato insieme in svariati ensemble di musica improvvisata e di ricerca, dal duo all’orchestra. Su tutti la “Mosaic Orchestra”, due volte premiata da Musica Jazz come secondo miglior ensemble. Del 2014 è l’Instabile Orchestra.
Giovedì 18 febbraio 2016 Vocione
Marta Raviglia: voce
Tony Cattano: trombone
Vocione è un duo spericolato dove i solisti si confrontano su un imprevedibile terreno di gioco. Nel repertorio alle composizioni originali si aggiungono brani presi in prestito dalla tradizione jazzistica e da quella brasiliana, spiritual, ballate rinascimentali, arie barocche e molto altro ancora: il tutto condito con disincanto e ironia.

Giovedì 25 febbraio 2016 Malkuth 5et
Filippo Orefice: sax tenor
Mirko Cisilino: tromba
Filippo Vignato: trombone
Mattia Magatelli: contrabbasso
Alessandro Mansutti: batteria

Malkuth significa regno, il piano della realtà in cui viviamo sulla terra, quel mondo sempre cangiante in cui ridiamo, piangiamo, distruggiamo e ricostruiamo, diamo forma alla nostra vita, improvvisando o reagendo. Noi, come i pianeti, gravitiamo intorno al nostro asse ed interagiamo con altri, con il sole come centro, fonte di vita e cuore dell’organismo. Tutto interagisce con importanza ed effetto. Tutto è consciamente o inconsciamente sostanza e scambio Ne risultano infinite possibilità. Questa aspira ad essere la musica dei Malkuth.

Mercoledì 09 marzo 2016 Giorgio Pacorig Quartet
Clarissa Durizzotto: clarinetto, sax alto
Giorgio Pacorig: pianoforte
Roberto Amadeo: contrabbasso
Marco D’Orlando: batteria
Gruppo nato da una session casuale che vede l’incontro di musicisti di diverse generazioni che da subito scoprono un suono preciso e peculiare ma strettamente legato alla tradizione jazzistica.
Il repertorio nasce proprio dallo studio del suono ed è composto da brani originali e qualche arrangiamento di standards.

Giovedì 24 marzo 2016 Molly in Full Flow
Luisa Vermiglio: voce recitante
Giovanni Maier: contrabbasso
Un duo inedito che vuole qui sperimentare il piacere del dialogo vivo e libero tra musica e parola, cercando un incontro che possa mettere dinamicamente in gioco le due personalità artistiche.
Come terreno d’azione, uno dei più grandi nomi della letteratura del Novecento: James Joyce.

Mercoledì 06 aprile 2016 Hobby Horse
Dan Kinzelman: clarinetto, sax, voce, flauto
Joe Rehmer: contrabbasso, tastiera, voce, percussioni
Stefano Tamborrino:batteria, percussioni, melodica, voce

Un travolgente incrocio di ostinati ipnotici e misteriosi e momenti di dinamismo esplosivo, la musica di Hobby Horse varca i confini di genere con una gamma di influenze che vanno dal free jazz all’ambient al rock e l’elettronica, facendo tesoro anche del bagaglio di esperienze dei tre componenti, fra i più interessanti della generazione emergente in Italia.

facebook
767