Nacho Quintana Vergara è il nuovo Presidente di Arcigay Friuli

Nacho Quintana Vergara

 

Nacho Quintana Vergara, 28 anni, è il nuovo Presidente di Arcigay Friuli. Prende il posto dopo 5 anni di Giacomo Deperu. Nacho  sarà il presidente che viene dai diritti: un ragazzo spagnolo, nato a Madrid ma residente a Udine dal 2012 è laureato in storia dell’arte e in passato ha partecipato al progetto promosso proprio da Arcigay Friuli “A scuola per conoscerci”.

Il presidente uscente, Deperu lo definisce così “Europeo come noi ma con tanti più diritti di noi. La sua presidenza, la sua testimonianza sarà costantemente un monito all’arretratezza italiana.”

Arcigay Friuli, la locale associazione per la difesa dei diritti delle persone omosessuali con competenza sulle province di Udine e Pordenone, ha un nuovo presidente e un nuovo consiglio direttivo.
Il congresso dei soci, infatti, ha eletto nella serata di ieri, 21 settembre, il 28enne Jose Ignacio Quintana Vergara, “Nacho” per gli amici, come presidente di Arcigay Friuli “Nuovi Passi” per il prossimo triennio 2015-2018. Al suo fianco, alla vicepresidenza, Beppa Disnan, e un giovanissimo consiglio direttivo formato da ragazze e ragazzi con un’età media al di sotto dei 30 anni.
“Sono molto onorato – commenta il neo presidente – di essere stato scelto per guidare questa associazione. Per uno spagnolo, arrivato da un Paese dove i diritti sono riconosciuti e uguali per tutti e che ha trascorso un anno in Slovenia partecipando con gli attivisti lgbt alla conquista dei diritti per tutti, è inconcepibile che in Italia questo sia ancora un tema di discussione. Spero – prosegue – che la mia esperienza, riflesso del contesto europeo del quale tutti partecipiamo, sia utile in questo nuovo periodo storico di Arcigay Friuli Nuovi Passi. Auspico, infatti, che con il lavoro e l’impegno mio e delle tante persone che mi accompagnano in questa avventura, a cominciare dal nuovo direttivo al mio fianco e senza dimenticare l’inestimabile supporto della vecchia guardia e dei tanti volontari, riusciremo ad essere all’altezza della grande eredità che ci lascia la presidenza di Giacomo Deperu. Tenteremo di andare ancora oltre – conclude –. Sono arrivati nuovi tempi, ora dobbiamo fare nuovi passi”.
Spagnolo nato a Madrid, laureato in storia dell’arte, “Nacho” ha partecipato al progetto EVS (European Volunteer Service) di volontariato presso associazioni dell’ambito lgbt a Lubiana (Slovenia) dal 2011 al 2012. Dal 2012 vive a Udine dove proprio quest’anno ha partecipato come volontario al progetto speciale regionale di Arcigay “A scuola per conoscerci – contro il bullismo omofobico”. Oltre a Quintana Vergara e Disnan, membri del consiglio direttivo saranno Giordano Cargnel, Federica Rizzi, Alessandro Baldo, Marco Scapin, Alberto Cozzi e Stefano Miorini
“È per me – spiega il presidente uscente, Giacomo Deperu, che ha guidato l’associazione per 5 anni – un’emozione grandissima veder nascere la nuova classe dirigente di Arcigay Friuli, proprio da quel gruppo volontari che ho tanto voluto e per il quale ho tanto lavorato. Queste ragazze e questi ragazzi sono stati i miei figli, e sono orgoglioso di vederli crescere nel loro impegno civile. In particolare – prosegue – ringrazio Nacho, un presidente che viene dai diritti. Un ragazzo spagnolo, un ragazzo europeo come noi, ma con molti più diritti di noi. Spero che la sua testimonianza sia un monito costante alla grave arretratezza italiana. A questo nuovo direttivo – prosegue Deperu – va tutto il mio affetto e la mia stima. Non dovete avere speranza – conclude –, dovete essere speranza”.

3.119