Bearzi

Notte dei musei: il programma in Friuli Venezia Giulia – 20 maggio 2017

TeatroRomano-anni-80Nella serata del 20 maggio si svolge in Friuli Venezia Giulia, come in altre regioni d’Italia, la tredicesima edizione della Notte europea dei Musei, con tre ore di apertura serale straordinaria, al costo simbolico di un euro nei siti normalmente a pagamento, con ingresso gratuito per le aree archeologiche del Friuli Venezia Giulia.
L’iniziativa, posta sotto il patrocinio del Consiglio d’Europa, dell’Unesco e dell’ICOM, si colloca a ridosso dell’International Day of Museum, evento annuale promosso dall’ICOM e rivolto alla valorizzazione dei Musei e del Patrimonio Culturale, che in Italia si celebra con il nome di “Festa dei Musei” nei giorni 20 e 21 maggio attraverso l’organizzazione, presso le sedi museali, di molteplici eventi.

La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del FVG aderisce con le sue aree archeologiche alla “Notte dei Musei” con un’apertura straordinaria gratuita, dalle ore 20.00 alle 23.00, e con visite guidate.
In particolare la vista guidata al Teatro romano farà riferimento al tema fissato a livello nazionale per la Festa dei Musei: raccontare l’indicibile.

Cosa vuol dire “raccontare l’indicibile”?
Vuol dire riportare alla memoria, attraverso il racconto, storie e memorie negate per non affrontare questioni incerte e controverse, per non confrontarsi con temi scomodi o contestati.
Piccole e grandi scelte, consapevoli o inconsapevoli che spesso hanno spinto i musei a sottrarsi al confronto.
Un grande spunto di riflessione e una grande sfida!

I SITI ARCHEOLOGICI DI PROPRIETA’ STATALE APERTI IN FRIULI VENEZIA GIULIA PER LA NOTTE DEI MUSEI

– Trieste, Teatro romano – visita guidata alle ore 20.30
– Trieste, Basilica paleocristiana di via madonna del Mare – visita guidata alle
ore 21.30
– Trieste, Antiquarium di via Donota – visita guidata alle ore 21.00
– Trieste, Antiquarium di via del Seminario -visita guidata alle ore 21.00
– Duino Aurisina, Mitreo – visita guidata alle ore 20.00

Un’insolita visita al Teatro romano.
Ai visitatori verranno illustrate dapprima le fasi recenti per arrivare poi a quelle più antiche. Emergerà la storia “scomoda” legata alla riscoperta del grandioso edificio negli anni Trenta del secolo scorso: espropriazioni, trasferimento coatto dei residenti, discriminazione dei funzionari statali ebrei, fino alla proclamazione delle leggi razziali da parte di Benito Mussolini, evento tristemente legato all’inaugurazione del teatro restaurato.

Le archeologhe della Soprintendenza, oltre a raccontare la storia più antica del monumento, completeranno il panorama della Tergeste romana con visite agli Antiquaria di via Donota e di via del Seminario (ore 21, ritrovo in via Donota) e alla Basilica Paleocristiana di via Madonna del Mare (ore 21.30).

Nel comune di Duino Aurisina, sarà invece possibile partecipare a un’escursione notturna con visita guidata alla grotta del Mitreo, con ritrovo alle ore 20 presso la stazione della Guardia Forestale, muniti di torcia e calzature sportive.

Il personale della Soprintendenza, oltre ad offrire le visite guidate, sarà comunque a disposizione dei visitatori per qualsiasi spiegazione o curiosità su ciascun sito.

facebook
2.226