Novara-Udinese 1-0: bianconeri poco lucidi, annullato un gol valido. Le Pagelle

di natale stringe i denti11 marzo 2012 – Ancora una sconfitta per l’Udinese che attraversa un momento davvero difficile. Guidolin non si schioda dal 352 schierando, oltre al solito trio difensivo, Ekstrand a destra e Armero a sinistra con Fernandes e Asamoah mezzali e Pinzi centrale; offre ancora una chance a Torje in appoggio a Di Natale. Il Novara parte subito fortissimo e l’Udinese deve ringraziare se non va subito sotto. Il gol del Novara è rinviato solo di pochi minuti. E’ Jeda a deviare in rete un angolo anticipando Asamoah e Benatia quando siamo al 16°. I bianconeri faticano a uscire dal guscio e il Novara è sempre pericoloso quando riparte anche s enon arriva mai a conclusioni insidiose. Nella ripresa l’ingresso di Floro e Pazienza in luogo di Torje e Pinzi dà più fiato ai bianconeri. Le occasioni arrivano però quasi solo con conclusioni dalla distanza. I friulani troverebbero anche il pareggio in mischia con una azione che conivolge i tre difensori di Guidolin. Domizzi appoggia a centro area, Benatia calcia in porta e Danilo infila su tap-in. L’arbitro annulla per un fuorigioco inesistente. I bianconeri si spingono ancora più in attaco giocando anche la carta Barreto al posto di Fernandes ma le occasioni non arrivano. Bianconeri che rimangono al 4° posto a 40 punti in coabitazione con il Napoli. Il terzo posto, occupato dalla Lazio, è solo 2 punti più in là. Giovedì ritorno di coppa con l’AZ Alkmaar, oggi vincente in trasferta;  domenica sera arriva a Udine il Napoli.

HANDANOVIC 6,5: importante intervento a inizio partita che viene vanificato poco dopo da un imparabile colpo di testa di Jeda. Per il resto rimane pressochè inoperoso

BENATIA 6,5: nel primo tempo soffre moltissimo l’estro di Rigoni e le combinazioni che si trova ad affrontare in solitudine visto la latitanza di Ekstrand. Avanza sempre più il suo raggio d’azione finendo a giocare saltuarimaente da mezzala. Si fa notare per un dribbling al limite dell’area che procura una buona punizione, un tiro dal limite e il tiro che porta al gol annullato. Compie numerosissimi falli anche lontano dall’area.

DANILO 6: sbaglia ben due appoggi che dev’essere il record di questo campionato. Innervosito dall’andazzo del match trova il tempo per realizzare il secondo gol del suo campionato. Il guardalinee però non è d’accordo

DOMIZZI 6: il duo Asamoah-Armero inducono il Novara a spingere meno da quella parte. Svolge a dovere il suo compito.

EKSTRAND 5: ripescato a sorpresa da Guidolin come laterale di centrocampo fa vedere un paio di spunti inattesi ma nel complesso è troppo spesso fuori posizione abbandonando Benatia alle combinazioni degli uomini di Tesser

FERNANDES 5,5: gira a vuoto e, come tutto il centrocampo bianconero è sempre in ritardo sugli avversari, non riesce a farsi sentire in fase offensiva

dall’80° BARRETO 6: positivo il ritorno del brasiliano che si dimostra piuttosto vivace. Tenta il colpo del secolo con una rovesciata deviata in angolo dalla faccia di un difesnore

PINZI 5: nervoso e costantemente in ritardo. Sembra totalmente sfasato rispetto alla sua consueta diligenza. Fatica a distribuire il gioco. C’è assolutamente bisogno di lui per risalire la china

dal 46°PAZIENZA 5,5: prende il posto di Pinzi ma non riesce a far girare la squadra anche se nel secondo tempo l’Udinese gioca meglio che nella prima frazione

ASAMOAH 6,5: sembra il più in forma dei friulani ma non è supportato a dovere dai compagni. Guidolin gli consente più libertà di spinta del solito ma non riesce a bucare con le sue percussioni. Una bella conclusione da fuori viene smorzata da un difensore fra le braccia di Ujcani

ARMERO 5,5: il Novara ha imparato bene il compitino e impedisce al colombiano di sfruttare le sue volate sull’out di sinistra. Duetta con Asamoah ma manca il suo consueto contributo al gioco offensivo

TORJE 5: totalmente fuori dal gioco, sembra un pesce fuor d’acqua. Combina pochissimo con Di Natale . Forse bisogna rivederne la posizione

dal 46° FLORO FLORES 5,5: mette subito vivacità all’inizio della ripresa combinando con Di Natale. Pian piano si spegne e non riesce mai ad andare alla conclusione

DI NATALE 5,5: gli arrivano pochissimi palloni ma anche lui scende meno del solito verso il centrocampo per ridistribuire gli appoggi dei centrocampisti. Fra giovedì e domenica l’Udinese si gioca molto delle chance per far diventare questa annata da buona a straordinaria. Ci sarà bisogno di lui

facebook
484