Bearzi

Nuova rotatoria in piazzale Duca D’Aosta

Venerdì 4 dicembre alle ore 8.30 circa in piazza Duca D’Aosta verrà disattivato l’impianto semaforico per avviare il nuovo sistema viabile a doppia rotatoria.

Sarà steso un manto d’asfalto nelle aree da dove sono state rimosse le vecchie cordonate, verranno posizionati i new jersey per delimitare la sagomature delle rotatorie e delle nuove corsie di scorrimento del traffico e si tracceranno, provvisoriamente, le segnaletiche orizzontali gialle da cantiere.

L’intervento, a carattere temporaneo, servirà per monitorare il nuovo sistema prima della stesura omogenea su tutta l’area del nuovo manto d’asfalto, appena le condizioni climatiche lo consentiranno, presumibilmente tra i mesi di febbraio e marzo. Infatti per una efficace coesione del materiale utilizzato sono necessarie temperature più alte rispetto a quelle attuali. Seguirà quindi la collocazione delle cordonate fisse che determineranno l’assetto finale dei lavori.

Durante l’intervento non sono previste variazioni al traffico in quanto le caratteristiche operative consentono l’ordinaria circolazione che sarà agevolata dalla presenza di agenti della polizia locale.

Gli uffici comunali, mobilità e lavori pubblici, hanno predisposto un coordinamento fra le ditte Trevisan Costruzioni che ha rimosso le cordonate e il sistema dei sottoservizi, Grimel per l’impianto di illuminazione,  AcegasAmga per la rimozione degli impianti semaforici e GSM per il posizionamento dei new jersy e della nuova segnaletica.

«Con questo intervento significativo – commenta l’assessore alla mobilità Bruno Zille – si sta concretizzando la sistemazione di uno dei più importanti nodi della viabilità cittadina che modificherà oltre che il volto urbanistico, l’assetto viabile per rendere più sicuro e fluido il traffico cittadino. È un primo step di tutto una serie di lavori lungo l’anello circolatorio, infatti tra poco seguirà anche la trasformazione dell’incrocio largo San Giovanni. Questi interventi consentiranno inoltre anche il collegamento continuo sui nodi e la messa in sicurezza delle piste ciclabili lungo il ring».

Powered by WPeMatico

facebook
425