Obbligo di catene a bordo tra lo svincolo di Redipuglia e Sistiana

autovie venete

Entra in vigore a partire da lunedì 7 febbraio anche sulla A4, nel tratto compreso fra lo svincolo di Redipuglia e quello di Sistiana. L’obbligo di catene da neve a bordo è da considerarsi per i mezzi superiori alle 7 tonnellate e mezzo

Lo stabilisce il nuovo Codice della Strada. Le catene a bordo, o l’adozione delle gomme invernali, sono obbligatorie durante la stagione fredda (dal 15 novembre al 15 marzo), in tutte le aree considerate “a rischio”, quindi le gomme estive non saranno più considerate regolamentari in questo periodo. Per quanto riguarda l’autostrada A4, gestita da Autovie Venete, il tratto interessato è quello compreso fra lo svincolo di Redipuglia e quello di Sistiana. La Concessionaria, nei prossimi giorni, posizionerà i cartelli di avviso (un lavoro che richiederà la chiusura temporanea della corsia di marcia per il solo tempo necessario all’installazione) lungo il tratto interessato. L’ordinanza relativa alla nuova norma è pubblicata sul sito www.autovie.it Oltre a questo intervento, nei prossimi giorni nuovi cantieri interesseranno il raccordo Villesse Gorizia, dove sono in corso i lavori di adeguamento a sezione autostradale. Mercoledì 9 febbraio, verrà attivato un restringimento della carreggiata, che passerà dagli attuali 4 metri e 50 a 3 metri e 75 in un tratto di 4 chilometri, compreso tra Gradisca e la barriera di Villesse in direzione Villesse. Il traffico scorrerà pertanto su un’unica corsia. La riduzione durerà fino al 31 marzo.

Sull’autostrada A4, dove sono iniziati i lavori per la realizzazione della terza corsia, gli interventi per ora si svolgono all’esterno della rete autostradale: dal 7 all’11 febbraio verrà tagliata la vegetazione e proseguiranno le opere propedeutiche (spostamento di acquedotti, posa dei cavi elettrici) all’apertura dei cantieri veri e propri. Nella stessa tratta sempre la prossima settimana, verranno avviati lavori di monitoraggio sotterraneo per l’individuazione di reperti bellici. Gli accertamenti vengono attuati attraverso rilevatori di campi magnetici ferrosi: una volta individuato la natura del reperto, nel caso in cui si tratti di ordigni inesplosi, la bonifica della zona viene effettuata dal Genio Militare.

Su tutta la rete di competenza, sempre da lunedì 7 a venerdì 11 febbraio, proseguiranno anche le manutenzioni ordinarie delle aree verdi, scarpate e svincoli autostradali con interventi di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Le lavorazioni saranno eseguite durante il giorno dalla corsia di emergenza senza interferire con la viabilità

L’obbligo di catene da neve a bordo è da considerarsi per i mezzi superiori alle 7 tonnellate e mezzo.

Lascia un commento

450