Aperitivo a Grado

Palamostre, sabato 28 settembre Festa di “Lungo Circuito”

facebook

Una grande festa con molti dei protagonisti che in questi anni hanno partecipato alla crescita e al radicamento sul territorio dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. Una vera e propria serata-evento pensata per ringraziare il pubblico che non ha mai fatto mancare il proprio affetto a chi, il teatro, in questi ultimi 50 anni lo ha davvero portato tra la gente, tra le persone.

         Cresce l’attesa per sabato 28 settembre alle 20.45 quando, per la festa di “Lungo Circuito”, sul palco del Palamostre di Udine saliranno moltissimi di quegli artisti che, nel teatro, nella danza o nella musica, sono stati ospiti dei diversi cartelloni dell’Ert e che nel capoluogo friulano proporranno altrettanti interventi, la maggior parte dei quali realizzati appositamente per l’occasione.

         Dopo l’inaugurazione della mostra a Villa Manin e la presentazione del volume-catalogo, il progetto curato e ideato da Roberto Canziani, si conclude con la serata al Palamostre, proprio quel teatro che dal lontano 1969 ha visto nascere l’Ert.

Molte saranno le sorprese che attendono il pubblico per il grande spettacolo la cui regia e coordinamento sono stati affidati a Giuliano Bonanni. Spettatori e artisti, insieme a tutti coloro che in questi decenni hanno fatto crescere l’Ert e ne hanno modellato la fisionomia, si ritroveranno al teatro udinese per una festa di compleanno aperta a tutti (prenotazioni entro il 27 settembre ai numeri 0432 224211/88).

Ad accogliere gli amici dell’Ente regionale, due video messaggi di saluto di altrettanti artisti che dell’Ert sono stati ospiti e protagonisti, come Marco Paolini e Simone Cristicchi. Non hanno voluto mancare all’appuntamento, solo per citarne alcuni, nemmeno i quattro principali enti di produzione del territorio con i loro artisti di riferimento, tra i quali il trio dell’Incerto Fantini-Moretti-Scruzzi, la beniamina del pubblico Ariella Reggio, e un Glauco Venier in versione anni Sessanta.

         «Numeri e diversità degli interventi in programma per la serata – commenta Bonanni – stanno a testimoniare che, in questi 50 anni, l’ERT ha svolto un’attività molto varia e importante sul territorio. Quello che al Palamostre metteremo in evidenza – spiega – non sarà solo il passato, ma anche e soprattutto il futuro. Una sorta di trampolino di lancio che proietti l’Ert verso i prossimi 50 anni di attività. Gli interventi che si alterneranno sul palco, dal teatro alla musica, fino alla danza vogliono essere un regalo che gli artisti porteranno all’Ert e al suo pubblico. Quasi tutti – conclude Bonanni – realizzati appositamente per la serata».

         Il viaggio di “Lungo circuito”, il cui intero programma è stato messo a punto da Ert, Regione FVG e Erpac, con il sostegno della Fondazione Friuli e il contributo di CrediFriuli, non si conclude con lo spettacolo al Palamostre. La mostra, allestita nella Barchessa di levante di Villa Manin di Passariano di Codroipo, infatti, resterà aperta, a ingresso gratuito, fino al 13 ottobre dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 19 (lunedì chiuso). INFO: www.ertfvg.it, info@ertfvg.it o 0432 224211.

484