Bearzi

PEARL JAM da urlo a Milano. Trieste 22 Giugno 2014

Pearl-Jam2

L’attesa era tanta e non è stata di certo tradita: i PEARL JAM hanno letteralmente conquistato lo Stadio San Siro di Milano nella prima delle due esclusive date italiane del tour, ieri sera, davanti a un pubblico di oltre 60 mila spettatori. Tre ore di musica, una scaletta di oltre 34 canzoni per un autentico evento rock; nella setlist tutti i più grandi successi della band, dal primo fortunato album “Ten” del 1991, fino all’ultimo “Lightning Bolt” dello scorso ottobre. Non sono mancati i grandi classici come “Alive”, “Better Man”, “Jeremy”, “Even Flow”, “Just Breath” che, unitamente alle ultime hit “Syrens”, “Mind Your Manners” e “Lightining Bolt” hanno reso lo show completo e perfettamente rappresentativo del viaggio musicale compiuto da questa straordinario band dai primi anni novanta a oggi.

 

QUI I VIDEO DEL CONCERTO DI TRIESTE – LINK

 

Eddie Vedder, carismatico frontman e voce fra le più amate del rock di tutti i tempi, ha regalato anche una sorpresa ai fan, uscendo sul palco con la maglia della nazionale italiana poco prima della partita degli azzurri per intonare la canzone “Porch”, per il tripudio del pubblico. Dalle cronache entusiastiche del live di ieri si può dunque intuire che tipo di spettacolo aspetterà i fan che accorreranno domani a Trieste per la seconda e ultima data italiana dell’European Tour, che proseguirà poi verso Vienna. Per il capoluogo del Friuli Venezia Giulial’appuntamento riveste una particolare importanza, oltre a essere l’unica data nel Nordest Italia, essa è anche l’unica in tutta l’Europa dell’Est, un evento che richiamerà oltre 30 mila persone provenienti da gran parte d’Europa e da tutta Italia. Il concerto è organizzato da Live Nation Italia e Azalea Promotion, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Trieste e l’Agenzia TurismoFVG e con il supporto tecnico logistico di Acegas Aps, T

 

LA BAND:


PEARL JAM, gruppo grunge e alternative rock nato a Seattle nel 1990, sono una della band di maggiore successo della musica mondiale dagli anni novanta, assieme a band come Nirvana e Soundgarden, e fino ai giorni nostri, con oltre 60 milioni di dischi venduti. Il primo album dal titolo “Ten” esce nel 1991 e rimane in classifica per oltre due anni, una delle opere più vendute della storia del rock con 12 dischi di platino. “Vs”, il secondo album in studio arriva solo un anno dopo; nella prima settimana di pubblicazione vende ben 950.378 copie, grazie anche alle canzoni che lo compongono come la bellissime “Daughter”, “Dissident”, “Go”, “Animal” e “Rearviewmirror”. In questi anni emerge anche un certo spirito anticommerciale della band, che privilegia la musica vera e propria alla promozione, rifiutandosi di produrre video musicali, riducendo le apparizioni televisive e le interviste, stringendo un legame fortissimo con i propri fan. Il 1994 è l’anno di “Vitalogy”, che contiene una delle canzoni culto della band (assieme a “Alive” inclusa nel primo disco) “Better Man”, oltre ad altri capolavori come “Not for You”, “Corduroy”, “Immortality”. “No Code” del 1996, rappresenta per molti una rottura con il passato, l’album dopo l’uscita scende rapidamente in classifica, così come il seguente “Yeld” (1998) dischi che verranno in seguito ampiamente rivalutati. Nel 1998, il gruppo registra “Last Kiss”, cover di un pezzo reso famoso da J. Frank Wilson & the Cavaliers. La cover fu registrata durante un soundcheck e fu inclusa sul singolo natalizio per il “Ten Club”, storico fan club della band. Si entra così nel 2000, anno di pubblicazione di “Binaural”, lanciato dai singoli “Nothing as It Seems” e “Light Years”. Il settimo album in studio è “Riot Act” del 2002, mentre “Pearl Jam”, del 2006, che segna il passaggio dalla Epic Records alla JRecords, è considerato come un ritorno alle prime sonorità della band. Dopo la ripubblicazione in quattro versioni del mitico primo album “Ten”, assieme al dvd dell’indimenticabile concerto all’MTV Unplugged del 1992, il 2009 vede l’uscita di “Backspacer”, anticipato dal singolo “Just Breathe”, votato da critica e pubblico come una delle ballate più belle del nuovo millennio. È dello scorso ottobre l’ultimo album in studio “Lightning Bolt”, il decimo per la band di Seattle, anticipato dai singoli “Mind your Manners” e “Sirens”. Da sempre paragonati alle altre band grunge dei primi anni novanta, lo stile dei Pearl Jam è visibilmente meno heavy e più vicino al rock classico degli anni settanta, un sound che fonde i potenti riff del rock da stadio di quegli anni con la durezza e la rabbia del post punk degli anni ottanta. I Pearl Jam sono: Eddie Vedder (voce e chitarra), Stone Gossard (chitarra), Mike McCready (chitarra), Jeff Ament (basso), Matt Cameron (batteria) e Kenneth “Boom” Gaspar (tastiere, organo Hammond).

 

BIGLIETTI E ORARI:


Ottime notizie per i fan che sono rimasti senza biglietto: l’avanzamento dei lavori di produzione, iniziati lo scorso martedì all’interno dello Stadio Nereo Rocco di Trieste, ha permesso una più precisa valutazione degli ingombri e della visibilità. Di conseguenza sono stati messi a disposizione nuovi biglietti di tribuna centrale, che saranno in vendita anche domani, alla cassa posta all’ingresso del PalaTrieste di Via Flavia dalle ore 10.00, dove sarà possibile anche il ritiro per chi ha acquistato online su Ticketone. Per gli iscritti al Ten Club, storico fan club della band, le operazioni di ritiro del biglietto inizieranno alle 13.00 nel punto allestito in Piazzale Atleti Azzurri d’Italia. I cancelli dello Stadio Nereo Rocco apriranno ufficialmente al pubblico alle ore 16.00.

 

LA VIABILITA’:

 

Grazie alla collaborazione con Trieste Trasporti, dalle ore 14.00 di domani sarà attivo il servizio bus navetta in partenza dal grande parcheggio del Centro Commerciale Montedoro Freetime di Muggia, in direzione stadio e viceversa. Il prezzo del servizio navetta è di € 5,00 per andata e ritorno. Il pagamento, a fronte di regolare ricevuta, è previsto all’atto della partenza, prima di salire a bordo; chi volesse raggiungere lo stadio dalla zona della Stazione Centrale e dal centro, invece, avrà come sempre a disposizione le linee urbane 8, 10 o 20, che effettueranno il servizio con i normali orari (festivi) e tariffe. A fine concerto il servizio navetta garantirà il rientro al pubblico verso il parcheggio Montedoro Free Time e la Stazione Centrale. L’organizzazione consiglia, soprattutto ai residenti, di raggiungere lo stadio con mezzi alternativi all’automobile.

 

LO SHOW:


Una volta aperte le porte i fan, provenienti da tutta Europa, potranno “prendere possesso” di prato e tribune, che in poco tempo andranno a riempirsi. Non sono previsti support act prima dell’esibizione della band, ma un’altra sorpresa aiuterà il pubblico a trascorrere una bella attesa. Sul maxi schermo dello stadio sarà infatti trasmessa la partita di calcio Russia – Belgio, gara valida per il girone di qualificazione dei campionati del mondo di Brasile 2014. Alle ore 21.00 finalmente l’inizio dello spettacolo, un momento che i fan stanno aspettando con trepidazione fin dal suo annuncio, avvenuto lo scorso 13 dicembre. Il Tour Europeo ha visto una partenza trionfale; la band ha letteralmente travolto lo Ziggo Dome di Amsterdam nelle due tappe in calendario lunedì e martedì scorsi. Lo show di Milano ha confermato questo trend, ora i riflettori si accenderanno domani sullo Stadio Nereo Rocco di Trieste.

 

IL PUBBLICO DEL CONCERTO:


30 mila persone attese per il weekend da giovedì 19 a domenica 22 giugno. Saranno ben 26 mila i fan provenienti da fuori Regione. Larga parte del pubblico arriverà dall’estero, oltre 10 mila dall’Est Europa, conSlovenia, Croazia, Serbia, Ungheria, Grecia Repubblica Ceca su tutti. Molto importante anche la presenza tedesca, con 4 mila fan fra Austria Germania. Da tutte le regioni d’Italia accorreranno invece a Trieste 12 milapersone, di cui ben 4mila dal vicino Veneto.

 

IL TOUR EUROPEO:


DATA                          CITTà                                     VENUE

16 giugno                     Amsterdam, Olanda                  Ziggo Dome

17 giugno                     Amsterdam, Olanda                  Ziggo Dome

20 giugno                     Milano                                      Stadio San Siro

22 giugno                    TRIESTE                                 Stadio Nereo Rocco

25 giugno                     Vienna, Austria                         Stadhalle

26 giugno                     Berlino, Germania                     Kindl-Buhne Wuhlheide

28 giugno                     Stoccolma, Svezia                    Friends Arena

29 giugno                     Oslo, Norvegia                          Telenor Arena

3 luglio                          Gdynia, Polonia                       Open’er Festival

5 luglio                          Werchter, Belgio                      Rock Werchter Festival

8 luglio                          Leeds, UK                               First Direct Arena

11 luglio                       Milton Keynes, UK                    The National Bowl

facebook
1.139