PNLEGGE: TORRENTI, È FESTIVAL CHE RAFFORZA LA CULTURA IN FVG

Pordenone, 17 set – “La Regione considera la lettura un
fondamentale mezzo di sviluppo culturale, economico e sociale per
le persone ma anche uno strumento di accrescimento cognitivo e
razionale per bambini ed adolescenti. Ed è per questo che il
festival del libro con l’autore in corso di svolgimento a
Pordenone entra appieno nel programma per rafforzare la
diffusione della lettura in Friuli Venezia Giulia”. Lo ha
dichiarato l’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti in
apertura dell’incontro a Pordenonelegge con lo psicoanalista,
saggista e accademico Massimo Recalcati e dedicato alla lettura
come tappa fondamentale nella formazione dell’individuo.

Proprio di recente la Regione ha siglato un accordo
multisettoriale per la promozione della lettura che ha coinvolto
il Centro per la salute del Bambino ONLUS, l’Associazione
Italiana Biblioteche-Sezione FVG, Damatrà ONLUS, l’Associazione
culturale pediatri e l’Ufficio scolastico regionale. Il
protocollo disciplina le condizioni per la realizzazione di una
serie di interventi per la diffusione della lettura in età
scolare e pre-scolare, in collaborazione con tre progetti
presenti da tempo sul territorio: Nati per Leggere Friuli Venezia
Giulia (dedicato alla fascia d’età 0-5), Crescere Leggendo (6-11
anni) e Youngster (12-18). Lo scopo è quello di tracciare un
percorso continuo e condiviso di educazione alla lettura.

“È vero che nel nostro territorio – ha detto Torrenti – si legge
già molto, ma lo sforzo che dobbiamo compiere è quello di
incrementare ancora questa buona abitudine. Possiamo dire che in
Friuli Venezia Giulia c’è quindi un terreno già ben arato dove
diventa più semplice seminare. Su questo aspetto la Regione crede
e continuerà ad investire”. Quindi Torrenti ha ricordato
l’importanza del festival del libro con l’autore “perché la
lettura rappresenta la base per favorire la crescita culturale di
un territorio”.

Infine Torrenti ha evidenziato il valore di quanto già si fa in
Friuli Venezia Giulia per la diffusione della lettura, attività
che vede coinvolti gli assessorati alla Cultura, Salute e
Istruzione e che è stata presa a modello e è diventato un
progetto pilota a livello nazionale. “Lo scorso mese di giugno –
ha detto l’assessore – a Roma è stato siglato tra il Ministro dei
Beni culturali, Dario Franceschini, quello all’Istruzione
Stefania Giannini e il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin,
il Protocollo d’Intesa “Programma 0-6″ per la promozione della
lettura nella prima infanzia. Con questo accordo le parti si
impegnano a promuovere e sviluppare un piano d’azione concordato
e coordinato di diffusione della lettura in età prescolare,
coinvolgendo tutti gli attori interessati. Il Protocollo
d’intesa, a cui ha aderito la Conferenza delle Regioni, prevede
la costituzione di un Comitato con rappresentanti delle Regioni
Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Lazio; il suo compito è quello
di definire il prossimo Piano di Azione della lettura ad alta
voce”.
ARC/AL/ppd

Powered by WPeMatico

612