Bearzi

Raul Cremona in regione – 29nov/1 dic 2012

Raul Cremona torna alle origini. Quello che per tutti è il “papà” di un personaggio televisivo di culto come il Mago Oronzo, ha iniziato la sua carriera nel mondo della magia con spettacoli per bambini e festival di genere, poi è arrivata la svolta comica e una carriera di successo in teatro e in tv. Raul Cremona da un paio di stagioni è tornato a teatro con il suo primo amore, la magia, in “Prestigi”. Lo spettacolo, che si avvale delle musiche dal vivo di Omar Stellaci, andrà in scena giovedì 29 novembre al Palazzo dei Congressi di Grado, venerdì 29 novembre al TeatrOrsaria di Premariacco e sabato 1. dicembre all’Auditorium Comunale di Lestizza. Tutte le repliche inizieranno alle 20.45.

In “Prestigi”, Cremona racconta al pubblico il suo primo incontro con la magia e il palcoscenico, portandolo per mano in un mondo fatto di giochi, macchiette, boutade, canzoni e personaggi stralunati. Lo spettacolo diventa così un percorso a ritroso nella storia di Raul Cremona: la sua personalissima collezione di tutto ciò che apparteneva ai maghi di un tempo, tentativo magico di ricostruire il passato con il suo cilindro pieno di incanti, storie di imbroglioni e imbonitori nati da quel teatro povero di cui egli è figlio eccellente.

Dopo l’inizio nel mondo della magia, Raul Cremona si afferma per la sua simpatia e originalità nelle sale del cabaret milanese. Da quell’esperienza nascono personaggi come il Mago Oronzo e Manipolini, autentici campioni di cafoneria e irrazionalità.
Numerose sono le sue partecipazioni a trasmissioni televisive: con “Mai dire gol” riesce a raggiungere un pubblico più vasto e a farsi conoscere soprattutto con il personaggio del Mago Oronzo. Ha partecipato poi a “Scatafascio” di Paolo Rossi e a due edizioni di “Zelig”. È uno dei comici di punta di “Zelig Circus”.
Tra gli altri suoi personaggi celebri troviamo il maschilista Omen che ce l’ha a morte con le donne, che sbraita e urla agli uomini in sala per farsi rispettare, il melodrammatico Jacopo Ortis e le lettere all’amico Ugo Foscolo, per passare poi a Evok, il Messia di una pseudoreligione che porta luce e prosperità.

Per informazioni visitare il sito www.ertfvg.it oppure contattare la Biblioteca di Grado (0431/82630), la Biblioteca di Premariacco (0432/729405) e l’Ufficio Anagrafe di Lestizza (0432/760084).

facebook

Lascia un commento

1.125