Udine

Risultati dei primi due anni di governo Honsell

udine fisheye-
“Come si fece cinque anni fa riteniamo molto importante promuovere degli incontri con la cittadinanza in tutti i quartieri per avere un documento dal quale partire per valutare quanto è stato fatto in questi primi due anni e mezzo e quanto ancora è necessario fare”. Con queste parole il sindaco di Udine, Furio Honsell, annuncia l’imminente avvio del ciclo di incontri presentazione del Bilancio di metà mandato, che a partire dal prossimo 11 marzo e per nove serate viaggerà nei quartieri della città per essere illustrato alla cittadinanza.

“Questo Bilancio di metà mandato istituzionale è uno strumento sia informativo sia di trasparenza – spiega il primo cittadino –. Pur essendo un documento quantitativo è particolarmente leggibile e comprensibile grazie alle soluzioni innovative adottate, in particolare con l’infografica. Proprio per questo ringrazio l’assessore Giacomini e tutto il gruppo di lavoro che ha contribuito alla sua realizzazione”.

Si parte venerdì 11 marzo alle 18 nella sala del Palaindoor, in via Alessandra 31 per poi proseguire il 15 marzo alle 18 nella Casa della Gioventù, in via San Rocco 111, e il 30 marzo, sempre alle 18, nella sala Sguerzi di via Santo Stefano 5. Gli altri sei appuntamenti si susseguiranno nel mese di aprile: il 5 aprile alle 18.30 nella Casa della Gioventù di via Cicogna 25, il 6 alle 18 nel Punto incontro giovani di viale Forze Armate 6, l’8 alle 18.30 nella sala parrocchiale di Laipacco, in via Monzambano 134, il 15 alle 18 nella sala dell’oratorio del Sacro Cuore, in via Simonetti 22, il 18 alle 18.30 nell’oratorio della parrocchia Beata Vergine del Carmine, in via Aquileia 81. L’ultimo incontro è in programma il 22 aprile alle 18 nella sala polifunzionale di via Veneto 164 a Cussignacco. Ulteriori date saranno comunicate in seguito.

Insieme con il primo cittadino e il resto della giunta sarà presente anche l’assessore all’Innovazione con delega alla Verifica del programma, Gabriele Giacomini, che ha coordinato la redazione del documento. “La partecipazione attraverso internet, utilizzando strumenti come lo streaming del consiglio comunale, epart o openmunicipio, è ovviamente molto importante – sottolinea Giacomini –, ma è altrettanto importante creare delle occasioni di confronto diretto con i cittadini. Il bilancio di metà mandato ci da una preziosa possibilità, quindi, di incontrare i cittadini direttamente nei quartieri, e sono certo che sarà un’opportunità per migliorare l’azione dell’amministrazione che sapremo tutti cogliere al meglio”.

Con questo documento di sintesi l’amministrazione comunale fa il punto della situazione mettendo sotto la lente i progetti e le attività realizzati in questi primi due anni e mezzo di mandato. Accanto alle “grandi opere”, come il parcheggio di piazza Primo Maggio, il nuovo stadio e il terminal studenti di via della Faula, figurano altri investimenti non meno importanti, basti pensare alle decine di interventi nelle scuole (oltre 2,8 milioni di euro) e negli impianti sportivi (3,8 milioni), alle opere di riqualificazione delle strade (15 chilometri di nuove asfaltature e 5 chilometri di marciapiedi, il 7,5% di piste ciclabili in più), agli investimenti in infrastrutture tecnologiche (240 chilometri di fibra ottica, 33 hotspot per il servizio wi-fi gratuito in città).

Nel documento di sintesi sono contenuti poi i progetti e le iniziative relativi a 12 settori di intervento: Amministrazione efficiente, Commercio e turismo, Innovazione e lavoro, Ambiente sostenibilità e mobilità verde, Città sana, del gioco e dello sport, Formazione e giovani, Cultura e pace, Città solidale, Accoglienza e inclusione, Pari opportunità, Riqualificazione urbana, Città sicura.

“Abbiamo impostato il documento in maniera tale che fosse completo, ma sintetico – spiega l’assessore Giacomini –. Tutte le aree di intervento del Comune sono state analizzate, ma allo stesso tempo abbiamo deciso di comunicarne gli aspetti essenziali: numeri, dati, fatti, parole chiave, brevi frasi esplicative. Già la copertina, con un colpo d’occhio e grazie a 48 immagini della città, testimonia l’attenzione dell’amministrazione all’innovazione in tutti i settori: culturale, produttivo, della mobilità, sociale, formativo. Proprio per garantire una comunicazione semplice e intuitiva abbiamo scelto lo strumento delle infografiche, facendo ampio uso di schemi, grafici e tabelle”.

Il bilancio di metà mandato è anche un documento aperto e partecipativo, come dimostrano anche le pagine finali del testo riservate alle annotazioni dei cittadini. Gli stessi cittadini possono infatti inviare le proprie considerazioni all’amministrazione anche attraverso la casella mail [email protected]

facebook
638