Telegram

Ritrovati nella notte madre e figlio dodicenne dispersi in montagna

Alle 20.10 di sabato la centrale operativa è stata allertata dalla Sores su chiamata una donna che ha dichiarato di aver perso il sentiero. Stando alle prime informazioni la donna voleva raggiungere Casera Salinchieit assieme al figlio dodicenne per trascorrervi la notte ma, a causa della neve incontrata, ha perso le tracce e l’orientamento. Due le squadre di soccorritori attivate per la ricerca dal Soccorso Alpino della stazione di Maniago, una partita da Nord, dal Lago di Ca’ Selva, lungo carrareccia e poi sentiero e una seconda squadra dal lato sud, da Casasola, lungo il sentiero 973, con una indicazione delle coordinate in cui la donna si trovava.

AGGIORNAMENTO: Gli escursionisti dispersi da ieri sera nel pressi del Monte Rodolino, nella catena del Monte Raut- Resettum, una donna di 45 anni con il figlio adolescente di dodici, sono stati ritrovati alle 23.45 dalla squadra di quattro soccorritori della stazione di Maniago del Soccorso Alpino salita a piedi dal versante Sud, quello di Poffabro. Erano circa a metà del tratto che collega Forcella Salinchieit alla Casera omonima, nei pressi del sentiero 973 che avevano seguito anch’essi per salire, sul versante Nord della catena. Stanno bene ed erano soltanto un po’infreddfliti. Sono stati accompagnati alla Casera, dove la squadra di cinque soccorritori salita nel frattempo dal versante Nord, dal Lago di Ca’ Selva aveva acceso il fuoco. Hanno trascorso la notte lì e sono stati recuperati dall’elicottero della Protezione Civile questa mattina.

facebook
796