Romans d’Isonzo: apertura straordinaria del parco di Villa del Torre, 11 luglio

In via del tutto eccezionale apre al pubblico lo splendido parco della settecentesca Villa del Torre, prestigioso edificio di Romans d’Isonzo – iscritto all’Associazione Dimore Storiche Italiane – che per gentile concessione della famiglia del Torre nella serata di sabato 11 luglio si trasformerà in location concertistica: la straordinaria occasione viene offerta dalla terza e ultima tappa del festival “Musica d’Estate 2020”, che alle 21 offrirà la performance di un’eccellenza regionale, l’ensemble Brassevonde, progetto artistico di spessore finalizzato a diffondere e dunque a valorizzare la conoscenza della musica per gruppi di ottoni, patrimonio estremamente ricco, variegato e interessante eppure ancora poco noto ai più. E’ stato proprio il valore della formazione e dei suoi obiettivi a indurre i proprietari di Villa del Torre – affacciata su via Latina – a mettere a disposizione dell’evento il parco, che gli spettatori, dunque, potranno ammirare ascoltando le note del Brassevonde: in scena Andrea Picogna, Enrico Tavano, Gianni Dordolo, Massimo Degano (trombe), Alessandra Rodaro e Nicola Fattori (corni), Gianpietro Zanini, Marco Maiero e Federico Marazzi (tromboni), Aldo Martinuzzi e Massimo Tomadini (tube).

«Con grande piacere – dichiara l’assessore comunale alla cultura, Alessia Tortolo – abbiamo registrato una buona risposta in termini di presenze alle prime due serate, che hanno richiamato anche spettatori da fuori Comune. Oltre alla raffinatezza e alla varietà delle proposte musicali, la gente ha apprezzato la volontà dell’amministrazione di offrire momenti di svago all’aperto, in linea con la consuetudine degli ultimi anni, nonostante la complessità del frangente».

Coordinato dall’assessorato comunale alla cultura, appunto, finanziato dalla Regione e promosso dalle associazioni Leggermente e Simularte, con la preziosa collaborazione del Liberatorio d’arte, il ciclo “Musica d’estate 2020 si chiude dunque alla grande, dopo i positivi riscontri delle date precedenti. E’ obbligatoria la prenotazione, in quanto nel rispetto delle misure di sicurezza volte a contenere la pandemia i posti a sedere sono contingentati: gli interessati possono inviare una mail all’indirizzo [email protected] o chiamare il numero 0481 90555. In caso di pioggia il concerto sarà annullato.

499