minori internet

Ritenete che i vostri ragazzini siano puri e casti perchè non gli avete mai trovato un dvd o un giornalino porno? Siete sulla strada sbagliata. Ormai questi “mezzi” fanno parte del passato. Oggi la rete offre “spettacoli” a luci rosse a costo zero e facilmente accessibili. La ricerca Save the Children dal titolo Sessualità e Internet: i comportamenti dei teenager italiani realizzata da Ipsos, ha messo in evidenza che la maggior parte degli adolesenti sperimenta la propria sessualità su Internet, inviando o ricevendo foto di nudo, ricevendo a volte anche inviti espliciti.

Il sesso che si pratica in rete è uno dei fenomeni attuali più allarmanti, perchè i ragazzi passano dall’inesperienza più totale alla sessualità più spinta senza nessun passaggio intermedio, nè tantomeno senza che ci sia un filtro da parte dei genitori.

Ll 34% degli intervistati, quindi 1 ragazzo su 3, dichiara di aver ricevuto messaggi con riferimenti al sesso, il 17% di essi ha rapporti intimi con qualcuno trovato su Internet. Fino al’anno scorso l’allarme era lo scambio di foto di nudo dei ragazzini in cambio di ricariche telefoniche, ma non si sapeva ancora che 13% dei ragazzi intervistati da questa ricerca ha dichiarato senza timore di usare internet per inviare foto o immagini di sè nudo.
Il 54% dei ragazzini tra i 14 e i 15 anni, invia il suo primo messaggio hard. C’è da aggiungere un altro allarne, ossia che gli adolescenti fanno prima sesso orale e poi il primo rapporto completo dopo 6 mesi, una spia di una spregiudicatezza fuori dal comune.

1.076