Seta, il nuovo singolo di Elisa, un messaggio forte sulla forza delle donne

“Un filo di rame che diventa Seta”. Il nuovo singolo della cantautrice friulana Elisa. Il video di Seta è una storia che ho scritto di mio pugno, ha un messaggio forte che mi sta a cuore. Riguarda la forza femminile.

Un sound quasi dance fa da sfondo a un testo tutt’ altro che leggero e banale, che abbinato al video, diretto da Attilio Cusani e scritto dalla stessa Elisa, è un inno alla forza femminile. “Il video di ‘Seta è una storia che ho scritto di mio pugno, ha un messaggio forte che mi sta a cuore. Riguarda la forza femminile”, ha scritto Elisa sui suoi social per descrivere questo lavoro, creato in collaborazione con Davide Petrella e Dardust.

Seta è nata durante uno dei primi esperimenti di scrittura di gruppo che ho fatto – spiega elisa sui suoi canali social.
Era un giorno di due anni fa, c’eravamo io e Andre, Davide e Dario. Avevamo finito il lavoro su una canzone per un’altra artista e avevamo tutti il pomeriggio libero.
Ricordo perfettamente che Davide, mentre raggiungevamo il ristorante a piedi, con la sua sigaretta in bocca e la sua perenne aria di sfida ci ha detto: “Facciamone un’altra adesso. Facciamo una cosa senza pensare a niente. Fuori dagli schemi, liberi di sbagliare tutto“.
Quell’ultima frase mi accendeva le cellule più remote e riconoscevo quell’impulso così familiare del voler fare, del bisogno quasi fisico di materializzare l’emozione, quasi per liberartene. Quell’eccitazione mentre tutto il tuo essere si prepara a cercare la vita dentro una cosa, mentre il resto scompare sullo sfondo.
Dopo poche ore la ascoltavamo ed eravamo elettrici, felici come bambinetti, e non so gli altri, ma io anche un po’ svuotata e finalmente calma, come sempre dopo che ho scritto qualcosa che mi piace tanto.
Quello che è successo dopo ve lo racconterò quando ci arriviamo, ma intanto, senza dubbio, questo è stato l’inizio.
Seta è fuori ovunque.

La storia scritta da Elisa, che per tutto il video canta guardando dritta in camera con sguardo fiero, è quella di una donna che non si piega alla violenza bruta, che reagisce passando da vittima a padrona di se stessa, con dei super poteri che non sono altro che le sue fragilità trasformate in forza. Il singolo apre un nuovo capitolo della carriera di Elisa, il suo ultimo album è “Diari aperti”, uscito nel 2018.

Dove andiamo questa sera?
Non l’hai letto il fondo del caffè?
Dentro il buio c’è la seta
E nei sogni quello che non c’è
Ho lo stesso profumo che ho messo quella volta
Quando ancora la notte era lunga, era più lenta
Quanti giri facciamo prima di una carezza
Io sospeso, più in bilico, ho il cuore di chi aspetta

Quando entro nel tuo mondo crolla il pavimento
Vedo frantumarsi ogni momento
Non ti so spiegare quello che sento, quello che sento

Quante parole mastico
Alza la radio al massimo
Scalzi, ballare è un classico
E cantare male
Anche l’argento si ossida
Com? perla in un’ostrica
Ma un bacio è corrente ?lettrica
È un filo di rame che diventa seta, seta
È un filo di rame che diventa seta

Dove andiamo questa sera?
Ti ho cercato ma non so perché
Forse è vero, faccio confusione e non hai colpe
Ogni piccola mia insicurezza si fa grande
Le parole d’amore leggere come bolle
Intrecciarsi le mani per dirsele più forte, più forte

Quando entro nel tuo mondo crolla il pavimento
Vedo frantumarsi ogni momento
Non ti so spiegare quello che sento, quello che sento

Quante parole mastico
Alza la radio al massimo
Scalzi, ballare è un classico
E cantare male
Anche l’argento si ossida
Come perla in un’ostrica
Ma un bacio è corrente elettrica
È un filo di rame che diventa seta, seta
È un filo di rame che diventa seta, seta
È un filo di rame che diventa seta (Seta)

Quante parole mastico
Alza la radio al massimo
Scalzi, ballare è un classico
E cantare male
Anche l’argento si ossida
Come perla in un’ostrica
Ma un bacio è corrente elettrica
È un filo di rame che diventa seta, seta
È un filo di rame che diventa seta, seta
È un filo di rame che diventa seta

Seta
È un filo di rame che diventa seta

682