Settimana Santa: le indicazioni in tempo di pandemia

Con la solenne Messa della Domenica delle Palme, domenica 28 marzo, si è aperta la Settimana Santa, il periodo in cui i cristiani celebrano nel modo più intenso i più alti misteri della loro fede: la Passione, morte e resurrezione di Cristo Signore.

Per il secondo anno consecutivo questo tempo prende vita nel doloroso contesto della pandemia da Covid-19, con significative restrizioni per contenere il diffondersi del contagio, ma per fortuna, rispetto al 2020, con la possibilità di partecipare in presenza alle diverse celebrazioni.

Indicazioni e variazioni a causa della pandemia

Si segnala che la Santa Messa crismale del Giovedì Santo, nella quale si fa memoria del sacerdozio istituito da Cristo e si benedicono gli olii santi, viene posticipata alla vigilia della solennità di Pentecoste, sabato 22 maggio alle 9.30 in Cattedrale.

Inoltre, nel periodo che va dalla domenica della Palme (28 marzo) alla domenica in Albis (11 aprile), l’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, ha stabilito la possibilità di amministrare il sacramento della Confessione nella cosiddetta “terza forma”, dunque con l’assoluzione collettiva senza la previa confessione individuale.

Le celebrazioni presiedute dall’Arcivescovo
Ecco invece il calendario delle celebrazioni presiedute dall’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato.

Mercoledì 31 marzo alle ore 16, a Udine, l’arcivescovo celebrerà la Santa Messa con i sacerdoti della Fraternità sacerdotale, un segno forte di vicinanza e di gratitudine per i preti anziani della nostra diocesi.

Giovedì Santo, 1° aprile, alle ore 19 mons. Mazzocato presiederà la celebrazione dell’Eucaristia vespertina “in coena Domini”. Venerdì Santo, 2 aprile, alle ore 9 (e anche Sabato Santo alla stessa ora), sempre in Cattedrale, celebrerà l’Ufficio delle Letture e le Lodi assieme ai Canonici della Cattedrale e alle religiose; alle 15 la celebrazione “in Passione Domini”, infine, alle 20 guiderà la Via Crucis all’interno della Cattedrale.

Sabato Santo, 3 aprile, alle ore 20 in Cattedrale, il presule celebrerà la celebrazione della Veglia Pasquale.

A Pasqua, domenica 4 aprile, alle ore 9, come da tradizione l’Arcivescovo sarà insieme ai detenuti della casa circondariale di Udine, per la benedizione pasquale. Alle 10.30, in cattedrale, presiederà poi il Pontificale nella domenica della Pasqua del Signore che sarà trasmesso in diretta da Radio Spazio e da Telefriuli. Alle 17 in Cattedrale, presiederà la celebrazione dei Vespri insieme alle Religiose e ai parroci della città.

Infine, Lunedì dell’Angelo, 5 aprile, alle ore 9 celebrerà la Santa Messa nel carcere di Tolmezzo.

577