Stop spostamenti tra Regioni a Natale e coprifuoco più tardi

Entro domani verranno prese le decisioni per il nuovo Dpcm che entrerà in vigore tra pochi giorni, dal 4 dicembre nuove regole e istruzioni per come trascorrere il periodo delle vacanze di Natale. Cosa sarà consentito fare e cosa no.

Per quanto ne sappiamo al momento queste dovrebbero essere le linee guida in attesa di approvazione definitiva.

Il coprifuoco che al momento è in vigore in tutta Italia dalle 22 alle 5, molto probabilmente verrà allungato alle 6 di mattina. Inoltre dal 20 dicembre è quasi certo lo stop allo spostamento tra tutte le Regioni. Non ci si potrà quindi spostarsi per andare nelle seconde case fuori dalla propria Regione. Garantito invece il rientro alla propria residenza o domicilio.

Pranzo e cena di Natale: si raccomanda di trascorrerli solamente con i conviventi. Il 25 e il 26 dicembre i ristoranti resteranno chiusi in tutta Italia. Assolutamente vietata ogni festa in locali pubblici o privati. I Sindaci potranno decidere se chiudere strade o piazze.
Ancora chiusi cinema e teatri.
Per chi si recherà o tornerà da un viaggio dall’estero dovrà sottoporsi ad un periodo di quarantena.

Scuola: per la riapertura se ne parla da gennaio 2021. Per le superiori si parla almeno del 7 gennaio. Molto difficile che i licei e gli istituti possano ripartire la prossima settimana per poi chiudere nuovamente per Natale. Le medie in presenza fino alla classe media in zona gialla e arancione, fino in prima invece in zona rossa.

In chiesa le messe sono autorizzate, comprese nelle giornate del 24 e il 25 dicembre, ma oovranno terminare entro le ore 22.

I Negozi potranno tenere aperto con orario prolungato fino alle 21. Riapriranno anche per i centri commerciali nei festivi e prefestivi, weekend compresi.

2.579