Webcam

TERREMOTO: CAPO DELLO STATO VISITA MOSTRA MESSAGGERO VENETO

Udine, 6 mag – Si è conclusa con la visita alla mostra
allestita nella loggia del Lionello in piazza Libertà a Udine –
che racconta la storia del Messaggero Veneto attraverso settanta
prime pagine – la prsenza del Presidente della Repubblica, Sergio
Mattarella, in omaggio al Friuli del terremoto del’76. Ad
accompagnarlo la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia,
Debora Serracchiani.

Il Capo dello Stato ha potuto ripercorre attraverso le
“copertine” del quotidiano le pagine che hanno segnato la storia
della regione e informato sui più importanti avvenimenti
nazionali e internazionali.

Un viaggio nella memoria inaugurato oggi che inizia negli anni
del secondo dopoguerra, con il referendum del 2 giugno 1946 che
proclama l’Italia una Repubblica, fino alle inchieste di Mani
pulite, alla caduta delle barriere fra Gorizia e Nova Gorica e
dell’Europa con la Slovenia, passando per altri importanti
avvenimenti fra i quali la visita nel 1966 dell’allora Presidente
della Repubblica Giuseppe Saragat in regione, la caduta del muro
di Berlino ma anche gli attentati dinamitardi con il pacco bomba
a Tolmezzo nel 1971 e la strage di Peteano dell’anno successivo.
La mostra “Messaggero Settanta” ha inteso ripercorrere la storia
della Repubblica italiana e del quotidiano, fondato lo stesso
anno, fino ad arrivare alle prime pagine di questi ultimi anni.

Di questi settant’anni non poteva mancare una zona espositiva
dedicata al terremoto. Ad illustrare il percorso sul quale si è
sviluppata la mostra è intervenuto il vice direttore del
Messaggero Veneto Giuseppe Ragogna.

Molteplici le autorità civili, istituzionali e militari presenti,
fra i quali il presidente del Consiglio regionale del Friuli
Venezia Giulia, Franco Iacop, e il sindaco di Udine, Furio
Honsell, così come sono stati numerosi i cittadini che hanno
voluto applaudire il Presidente della Repubblica.
ARC/LP/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
524