Trieste: ospiti un rifugiato? Ti diamo 400 euro al mese

Trieste - Piazza dell'Unità d'Italia 3 - foto Zorzenoni“A Trieste l’ospitalità è di casa”è il progetto di integrazione prevalentemente dedicato ai rifugiati che Comune, Prefettura, Caritas e Ics – Consorzio italiano solidarietà stanno per varare: i cittadini potranno ospitare un rifugiato in casa, e avranno un rimborso spese (non tassabile) di 400 euro. L’iniziativa farà risparmiare lo Stato (almeno 5euro/giorno) che non dovrà ospitare i rifugiati in strutture, più costose. Saranno ospitati migranti ambientati in Italia e che conoscono la lingua

 

l progetto “A Trieste l’ospitalità è di casa” parte domani 12 novembre ma già una decina di famiglie ha chiesto di ospitare un rifugiato e “tanti hanno chiesto informazioni”, dice l’assessore Politiche sociali Comune Trieste, Famulari. Che in conferenza in Comune dice: “I triestini sono solidali”.
L’accoglienza è rivolta a titolari di status di rifugiato, di protezione sussidiaria o umanitaria. In piazza Unità le opposizioni hanno tenuto una controconferenza parlando di iniziativa “folle e immorale”.

facebook
651