Bearzi

Udine: 400 giovani ballerini protagonisti di una serata di danza e solidarietà

Daniele Silingardi

Hanno dagli 8 ai 20 anni e li accomuna una grande passione per la danza in tutte le sue declinazioni. Provengono da 12 scuole di tutto il Friuli Venezia Giulia: da Udine, a Latisana, da Pordenone a Trieste. Saranno più di 400, infatti, i giovani ballerini friulani che si esibiranno sabato 23 maggio alle ore 20.30 al Teatro Giovanni da Udine per la 16° edizione di “Danzando sulle Note” – Incontro Regionale Giovani Danzatori organizzato dalla scuola di danza Axis per la direzione artistica di Federica Comello. La rassegna, nata con lo scopo di poter offrire ai giovani interpreti un momento di sano e costruttivo confronto nonché per dare loro la possibilità di esibirsi su un palco prestigioso, è inserita nella 9° edizione dell’Axis International Dance Festival che vanta il patrocinio del Consiglio Regionale del Fvg, della Provincia di Udine e del Comune di Udine. Ospite di quest’anno, sarà Daniele Silingardi, giovane ballerino di madre friulana che al momento fa parte della prestigiosa compagnia English National Ballet di Londra diretta dalla prima ballerina Tamara Rojo. Silingardi ha iniziato il suo percorso alla scuola di Balletto di Castelfranco Veneto, diretta dalla madre Susanna Plaino; dopo aver vinto numerosi concorsi italiani e internazionali, ha svolto il suo perfezionamento alla Royal Ballet School di Londra. Diplomatosi nel 2013, ha immediatamente ottenuto il contratto con l’English National Ballet, esibendosi in tournee internazionali in ruoli di primo piano come quello di Paride in Romeo e Giulietta o quello di Nutcracker Doll nello Schiaccianoci.
Per i giovani delle scuole regionali, quindi, quella di sabato 23 maggio sarà una grande occasione non solo per mettere in pratica tutto quello che hanno imparato affrontando con impegno l’arte coreutica, ma anche di vedere all’opera un professionista di livello internazionale, danzando accanto a lui.
Nel corso della serata, ci sarà spazio per la danza intesa in tutte le sue forme, dal classico all’hip hop, dal jazz alla fusion: appuntamento imperdibile, dunque, per gli appassionati che potranno assistere ad uno spettacolo eterogeneo che propone l’esibizione di molteplici linguaggi e delle loro evoluzioni contemporanee, tra arte e sperimentazione.
Come da tradizione, infine, all’aspetto più artistico, la rassegna aggiunge l’intento solidaristico: negli ultimi 5 anni, l’Axis International Dance Festival ha raccolto 15mila euro a sostegno di diverse associazioni (come Telethon, Andos o @uxilia). Quest’anno, i proventi della manifestazione saranno devoluti a SmileAgain Fvg, che assiste le donne che hanno subito violenze domestiche in Pakistan (in particolare le vittime di acidificazione) con interventi di chirurgia plastica e supporto all’inserimento lavorativo.

facebook
635