Bearzi

Udine: Business meets arts – programma – 28/30 gennaio 2015

StampaDal 28 al 30 gennaio Udine ospita la terza edizione di Business Meets Art, manifestazione internazionale dedicata ad arte e impresa, che si propone come occasione di network fra progetti culturali e imprese.
L’associazione culturale Etrarte, che promuove la manifestazione, porta in Friuli Venezia Giulia esperti europei del management culturale e network per le creative industries. La terza edizione è stata resa possibile grazie alla collaborazione con numerose realtà di rilievo della regione come Friuli Innovazione, i Musei Civici e Confartigianato Udine. Fra i partner privati ricordiamo la Banca di Cividale, On Art, la Fondazione Casoli e l’Associazione Albergatori Udinesi che ha attivato per il terzo anno consecutivo la felice iniziativa “adotta un relatore”.
Il programma, spiegato di seguito, alterna appuntamenti (ad ingesso gratuito) divulgativi, ricerca, workshop e intrattenimento. Le prenotazioni per riservare l’accesso agli eventi sono possibili suo sito HYPERLINK “etrarte.eventbrite.it “www.etrarte.eventbrite.it ma è possibile registrarsi anche sul posto (le sale hanno tuttavia dei limiti di capienza).

 

Mercoledì 28 gennaio 2015

ore 18.00 – 19.30, Friuli Innovazione (Parco Scientifico e Tecnologico L. Danieli, via J. Linussio, 51, Udine)
Approfondimento

Diritto dell’arte: la proprietà e la successione di collezioni ed opere artistiche
Vantaggi e svantaggi, strumenti a disposizione dei cittadini e delle imprese, ultime novità legislative

In un’ottica di collaborazione fattiva tra pubbliche amministrazioni, imprese, enti culturali e le diverse categorie di protagonisti del sistema Arte, ON ART, focalizzerà l’attenzione sull’ampio tema del Diritto dell’Arte.

A cura di ON ART
ON ART è una società che si propone di promuovere e valorizzare l’arte contemporanea, fornendo servizi che riguardano la proprietà, la circolazione dei diritti e la gestione pubblica e privata delle opere.

Interventi di:
Gino Colla, Presidente di ON ART
Dottore Commercialista a Udine dal 1984, esperto di diritto tributario, è stato revisore in Arthur Andersen. Da 30 anni fa parte del Guggenheim Circle.

Cristina Treppo, Artista
Cristina Treppo insegna Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Vive e lavora a Udine. www.cristinatreppo.com

Iniziativa organizzata in collaborazione con Friuli Innovazione
Giovedì 29 gennaio 2015

Museo del Castello (Colle del Castello, Udine)

Progetto formativo E-STRAORDINARIO
a cura della Fondazione Ermanno Casoli

E-STRAORDINARIO è un progetto formativo della Fondazione Ermanno Casoli; dal 2011 ha ottenuto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
E-STRAORDINARIO è curato da Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione Ermanno Casoli, in collaborazione con Piero Tucci, senior partner della società M&D, specializzata in formazione e sviluppo delle risorse umane
L’artista protagonista del laboratorio dal titolo evocativo – Da bambino camminavo mettendo i piedi solo sulle mattonelle nere, ora che sono grande quando cammino non so più su quale colore di mattonelle mettere i piedi – è Francesco Arena (www.francescoarena.info).

La partecipazione al progetto formativo è a numero chiuso.
Venerdì 30 gennaio 2015
ore 9.00 – 13.00
Sala Ajace (Piazza Libertà, Udine)
Inizio registrazione partecipanti ore 9.00
Incontro in lingua inglese con servizio di interpretariato con cuffia

CONVEGNO
Imprese creative: obiettivo Europa
Con quali strumenti viene supportata l’imprenditorialità delle creative industries?
Un’occasione di confronto fra alcune figure cardine dell’economia della cultura nel panorama europeo.

Interventi istituzionali

Relatori

Tiago Prata (Svezia), specializzato in management della cultura, esperto di progetti europei, dal 2013 è project manager nell’ambito di TILLT, una realtà non profit con sede a Göteborg (Svezia). TILLT conette il settore culturale con il resto del mondo imprenditoriale per promuovere una visione radicalmente innovativa che basa la propria metodologia su interventi artistici quali catalizzatori di innovazione, per una crescita sostenibile e un cambiamento sistemico. Tiago Prata nell’ambito di TILLT si sta occupando della gestione di diversi progetti complessi, tra cui “KiiCS”, “CREALAB” e “Creative Clash”. www.tillt.se

Thomas Werner (Germania), esperto in management della cultura, riveste attualmente il ruolo di responsabile del Dipartimento affari culturali della municipalità di Rostock (Germania). Ha all’attivo la gestione di numerosi progetti europei complessi tra cui Business Culture Partnership.
www.business-culture-partnership.eu

Lousie Kjaer (Danimarca), senior expert e advisor di sviluppo strategico e innovativo per imprese, organizzazioni private e pubbliche, vanta nel suo curriculum importanti esperienze internazionali, ad esempio con l’Università di Cambridge, le Nazioni Unite e l’Unione Europea. E’ senior advisor di Creative Business Cup, un progetto di rilevanza internazionale che si basa su una competizione aperta alle imprese creative di tutto il mondo. www.creativebusinesscup.com

Lucio Argano (Italia), esperto di project management culturale, insegna progettazione degli eventi presso l’Università degli Studi “Roma Tre”, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e l’Università degli Studi di Genova. Fondatore della Fondazione Fitzcarraldo di Torino, attualmente è Presidente della Commissione Teatro del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo. Dal 2012 al 2014 è stato project manager di “Perugia 2019”, città candidata al titolo di Capitale Europea della Cultura. www.perugia2019.eu

Moderatore
Michele Trimarchi, PhD, insegna Analisi Economica del Diritto presso l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro e Cultural Economics presso l’Università di Bologna. Fa parte dell’editorial board di Creative Industries Journal e di Tafter Journal. E’ presidente di Tools for Culture.
INCONTRO TEMATICO

ore 15.00 – 17.00, Friuli Future Forum (via Calzolai, 5, Udine)

NARRARE TERRE DI MEZZO. UNO SGUARDO TRA ARTE E IMPRESA

a cura del laboratorio di Management delle Arti e della Cultura (M.A.C.Lab) dell’Università “Cà Foscari” di Venenzia

Dalla sperimentazione tra management, arte e design nascono processi innovativi per l’impresa.

– Ivo Milan: lead retailer di radical fashion: tra cura della collezione e costruzione dell’archivio. La storia di un’azienda commerciale che è fondata su una memoria aziendale che racconta al proprio pubblico l’innovazione di brand, concept e prodotti culturalmente sensibili, per creare occasioni di conversazioni evolute e sostenere una “manifattura intelligente”.
– I sogni nel cassetto: connettere le generazioni di makers in Italy. Un’aspirazione incompiuta rigenerata in progettazione del futuro, dove il linguaggio dell’immaginazione e lo strumento del cinema sono i tool di comunicazione tra nuove e vecchie visioni, tra arte e artigianato, tra impresa e cultura.
– Coreografie d’impresa: progetto nato da una iniziale ispirazione, quella di costruire con tenacia e attenzione un piccolo esperimento di collaborazione tra linguaggi coreografaci, consulenza d’impresa e ricerca. Questa collaborazione ha avviato una relazione stabile tra cinque professionisti diversamente collocati in uno spazio di progettazione definito da Ricerca, Impresa e Arte.

Relatori
Monica Calcagno, docente presso il Dipartimento di Management dell’Università “Ca’ Foscari”. Direttore del m.a.c.lab dal 2010 al 2013. Svolge attività di ricerca nell’ambito del management dell’innovazione, del design e della creatività, occupandosi inoltre di linguaggi partecipanti in ambito espositivo.
Fabrizio Panozzo, docente presso il Dipartimento di Management dell’Università “Ca’ Foscari” e Direttore del m.a.c.lab.
Manuel Bordignon, fondatore di Sintegy S.r.l., è cultore della materia in “Imprenditorialità, start up e sviluppo d’impresa” e in “Economia e gestione dell’Innovazione” presso il Dipartimento di Management dell’Università “Ca’ Foscari”.
Laura Lucia Parolin, research fellow del m.a.c.lab e docente a contratto dell’università di Milano-Bicocca e nell’Università di Trento di “Sociologia dell’organizzazione” e “Progettazione delle organizzazioni complesse”.
Erika Cavriani, research fellow del Dipartimento di Management all’Università “Ca’ Foscari”, ha un’esperienza di consulente di innovazione strategica e reti d’impresa.
Maurizio Zordan, presidente e CEO della Zordan S.r.l. e vicepresidente Apindustria Vicenza.
Sergio Paolin, general manager Arbos S.r.l.
Susanna Piccin, curatrice teatrale e consulente.

Iniziativa organizzata in collaborazione con Confartigianato Udine
ore 18.00 – Casa Cavazzini, Museo di Arte Moderna e Contemporanea (via Cavour, 14 – Udine)

Premiazione della Seconda edizione del Business Meets Art Awards

Dalla teoria alla pratica. Premio Matching e Premio CREAA.

BMA Awards lavora per costruire una mappatura territoriale delle possibili interazioni fra impresa ed eccellenza culturale, nell’intenzione dichiarata di veicolare sul territorio modelli ripetibili e vincenti, al fine di promuovere la creatività come facilitatore di innovazione.

Premio CREAA

Il premio “CREAA” è dedicato alle imprese che hanno realizzato progetti in partnership con enti culturali di particolare rilievo.
CREAA s.n.c., partner del premio, dona alla migliore esperienza di collaborazione fra arte e impresa, l’opera di una giovane artista.
Nika Furlani, fotografa triestina, è l’autrice dell’opera d’arte dell’edizione 2015.

Pecha Kucha Night: presentazione dei progetti selezionati per il MATCHING

MATCHING è il premio dedicato alla creazione di occasioni di networking fra imprese e progetti culturali. Le migliori proposte, selezionate dal Comitato Scientifico del Premio, partecipano all’evento di pitching secondo il format “Pecha Kucha Night”.
Pecha Kucha Night è un format che promuove lavori provenienti da diversi campi della creatività. L’idea che caratterizza questa formula di presentazione dei progetti ruota attorno al mantra 20×20. Ogni speaker ha a disposizione 20 diapositive di 20 secondi ciascuna per mostrare il proprio lavoro in 6’40”.
Progetti selezionati:
Progetti culturali per MATCHING
YARC – Yvonne Arte Contemporanea (Vicenza) www.mariayvonnepugliese.it
ANTHROPOI XXI (Udine) www.anthropoi21.it
CIPART (Udine)
Imprese per MATCHING
Fondazione EMG dot ART (Venezia) www.emgdotart.net
KHORAKHANè (Padova) www.khorakhanet.it
EYE-TECH S.R.L. (Pordenone) www.eye-tech.it con ETEC MINDS (Tavagnacco, UD) www.etecminds.com

L’associazione culturale ETRARTE è attiva dal 2006 nella promozione e diffusione di iniziative artistiche e culturali, in particolar modo nell’ambito della ricerca contemporanea in relazione al territorio. www.associazionetrarte.it

CREAA s.n.c. di Elena Tammaro e Federica Manaigo è una impresa che ha sede presso l’incubatore tecnologico del Consorzio Friuli Innovazione.
CREAA mette in contatto le imprese con i migliori makers di idee, valorizzando la creatività come facilitatore di innovazione. www.innovazionecreaativa.it

INFORMAZIONI PRATICHE

Registrazione partecipanti
L’accesso alla manifestazione è libero e gratuito previa registrazione. E’ possibile iscriversi a tutti gli appuntamenti attraverso la piattaforma on-line EVENTBRITE all’indirizzo http://etrarte.eventbrite.it
La priorità di ingresso per chi si è già registrato verrà garantita fino a 10 minuti prima dell’inizio dell’incontro. Sarà comunque possibile registrarsi al desk di accoglienza predisposto in ogni sede.

Location e trasporti

Friuli Innovazione, Parco Scientifico e Tecnologico L. Danieli – via J. Linussio, 51 (Udine)
Il Parco si trova all’interno della Zona Industriale udinese, è raggiungibile in automobile (autostrada A23, uscita Udine Sud – parcheggio libero a disposizione), oppure in 10 minuti dal centro di Udine con autocorsa SAF in partenza dall’autostazione di Udine.
Museo del Castello (Casa della Contadinanza), Colle del Castello di Udine. Nel cuore della città, raggiungibile a piedi o con bus urbano in partenza dalla stazione ferroviaria.
Sala Ajace, Piazza della Libertà (Loggia del Lionello) nel cuore della città, raggiungibile a piedi o con bus urbano in partenza dalla stazione ferroviaria.
Friuli Future Forum, via Calzolai, 5 (Udine), angolo via Savorgnana, nel cuore della città.
Casa Cavazzini, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Udine, via Cavour n. 14.

Il centro di Udine è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione ferroviaria o dall’autostazione. Per informazioni sugli orari degli autobus cittadini si suggerisce di visitare il sito dell’azienda SAF www.saf.it
Per chi arriva in automobile, la mappa dei parcheggi cittadini e scaricabile dal sito della Società Sistema Sosta e Mobilità www.ssm.it

Alloggio
Chi desidera pernottare a Udine può usufruire del servizio booking offerto da ETRARTE in collaborazione con l’associazione Albergatori Udinesi. Per info: 329 457 5456.

Informazioni turistiche
E’ possibile rivolgersi all’infopoint sito in Piazza Primo Maggio (orario: feriali 9.00/18.00, domenica e festivi 9.00/13.00) oppure consultare il sito www.turismofvg.it

 

 

facebook
852