Bearzi

Udine: centro islamico a Terzo di Aquileia , lega Nord “Sembra una provocazione”

TERZO DI AQUILEIA  “Non sapevo che Terzo di Aquileia intendesse avanzare la propria candidatura a capitale musulmana del Friuli. L’apertura di un centro islamico nel centro della bassa friulana non è un evento ordinario, e come tale necessita della massima attenzione. Non alzeremo barriere ideologiche, ma chiediamo chiarezza e trasparenza su questa operazione”. Così Stefano Zannier, commissario provinciale della Lega Nord di Udine, nel chiedere “lealtà e onestà intellettuale a tutti i soggetti coinvolti. Le parole del sindaco Tibald sono ragionevoli ma bisogna chiarire alcuni aspetti chiave: l’attività scolastica non deve sfociare in propaganda politica; la struttura si appresta a divenire una Madrasa a tutti gli effetti? Quali insegnamenti verranno impartiti? I cittadini che non aderiscono alla fede islamica potranno presenziare? Non devono esserci zone d’ombra attorno a questa vicenda”. Ancora Zannier : “Salah Sufiani è persona perfettamente integrata, noto alla comunità, e legato, più o meno direttamente, al mondo della politica. È evidente che lui ha perfettamente chiaro il quadro che lo attende. Naturalmente, l’accondiscendenza e la disponibilità della comunità di Terzo di Aquileia non dovranno essere tradite creando un centro che nulla ha a che vedere con la Religione e la cultura. Noi saremo vigili ed estremamente attenti a capire sviluppi ed evoluzioni del prossimo futuro. Certo è che la vicinanza ad Aquileia, simbolo Cristiano per eccellenza, sembra una provocazione alla quale non si può rimanere indifferenti ed inermi. Non vorremmo trovarci di fronte a situazioni già viste e già note alle cronache”.

facebook
499