Bearzi

Pienone in piazza Venerio venerdì sera per la festa “City beach”. La serata è iniziata timidamente, ma poi verso le 22 la piazza era invasa da gente di tutte le età. I tanti partecipanti avrebbero ballato volentieri fino a mezzanotte, ma la musica, come d’accordo con il Comune, è stata spenta alle 23.

“Siamo veramente soddisfatti di com’è andata la festa – dicono Luca Bernardis e Stefano Riva dell’agenzia che ha organizzato la festa – e abbiamo visto che la gente ha apprezzato il progetto. La direzione è quella giusta e continueremo a proporre appuntamenti simili in città, magari anche in altri spazi, ci dispiace solo aver dovuto spegnere le casse alle 23. D’estate e soprattutto nei fine settimana si esce tardi e sarebbe stato bello vivere un po’ di più piazza Venerio”.

Sul palco si sono alternati 5 dj, tra cui Sidney Kebosh, Andrea Gemolotto, Maurizio Zilli, C-brothers aka Red & Marco, Loris Comelli, spaziando dalla disco all’elettronica fino alla house, mentre i videomaker Tokio e Wario si sono occupati delle suggestive proiezioni proprio sulla ex chiesa di San Francesco.

“Gli organizzatori hanno capito a pieno il progetto – dice l’architetto Luigi Montalbano che ha realizzato la Tartaruga in piazza Venerio insieme ai colleghi Alessandro Verona e Luca Gremese – e ci piacerebbe che il contenitore si riempisse ancora di eventi. La piazza, per la sua struttura si presta particolarmente a concerti e appuntamenti musicali, perché è spaziosa, può contenere un palco e perché è abitata solo da un lato”.

E voi ci siete stati? Qual’è il vostro parere su questo evento e su eventi simili nel centro di Udine ?

facebook

Lascia un commento

839