Bearzi

Udine: donna uccisa a colpi accetta, egiziano condannato a 30 anni

Ahmed Mohamed Yassin, egiziano di 54 anni è stato condannato oggi a 30 anni di carcere dal gup del tribunale di Tolmezzo (Udine) per l’omicidio di Giulia Candusso, 45enne di Gemona del Friuli, uccisa a colpi di accetta (almeno quattro) sferrati al capo nel bosco di Osoppo il 7 luglio 2011. Il giudice lo ha ritenuto colpevole di omicidio volontario premeditato, con l’aggravante della crudeltà. Condanna all’ergastolo quindi, ma con pena ridotta a 30 anni in forza del rito abbreviato. Yassin è stato ritenuto capace di intendere e volere. La difesa aveva chiesto l’infermità totale o parziale di mente per l’uomo, che soffre di allucinazioni e dice di sentire voci. L’omicidio era scaturito dopo un litigio, di fronte al rifiuto della donna di sposarlo. Dopo l’omicidio Yassin era scappato ma era stato rintracciato nel giro di un paio d’ore dai carabinieri. Il pm Alessandra Burra, titolare delle indagini, aveva chiesto la condanna a 24 anni di reclusione

facebook

Lascia un commento

455