Bearzi

Udine: fine settimana nei musei, gli appuntamenti e le visite guidate

041616_Paradoxa_inaugurazione_4Conoscere le tradizioni del nostro territorio divertendosi. E’ questo lo scopo dell’appuntamento dedicato alle famiglie e organizzato dal Museo Etnografico del Friuli: il gioco del Friulano Crociato.
Il 23 aprile alle ore 15.00 a Palazzo Giacomelli, sede del Museo Etnografico di Udine, sarà organizzata un’attività ludica che servirà a conoscere la nostra lingua divertendosi.  Un incontro all’insegna del gioco per confrontarsi e “testare” il proprio livello di conoscenza.
Il Friulano, nato attorno all’anno 1000 ed appartenente al gruppo delle lingue ladine, è stato preservato gelosamente dalla sua popolazione, e grazie alla tenacia dei parlanti, è riuscito nel corso dei secoli a mantenersi intatto tramandandosi del tempo.
“Friulano Crociato” ha come scopo quello di far rivivere il friulano attraverso il classico gioco delle parole crociate: un reticolato di parole friulane, dalle meno usate alle più caratteristiche. Il gioco vedrà l’animazione di Marta Pecile. Un’occasione diversa e simpatica per scoprire le collezioni del Museo.

Anche questa settimana il servizio didattico dei Civici Musei di Udine propone diversi appuntamenti per scoprire le mostre e le collezioni permanenti del patrimonio artistico cittadino.

Domenica 24 aprile, alle 11, il Museo Etnografico proporrà una visita guidata alla mostra “In luce. Storia, arte e simbologia dell’illuminazione”: l’esposizione realizza un percorso di approfondimento e conoscenza sul tema della storia dell’illuminazione fra ieri e oggi.

Il costo della visita è di 5€ (più l’ingresso ridotto al Museo) e la prenotazione è obbligatoria entro il 21 aprile.

Sempre domenica 24 aprile, ma alle 15.30, al Museo Archeologico, è prevista la visita lla mostra “Mense e banchetti nella Udine rinascimentale”. Grazie alle scoperte archeologiche e al ricco patrimonio culturale della città, si potranno scoprire cibi, libri, suppellettili e rituali dei nobili friulani tra Quattrocento e Cinquecento.

Anche in questo caso il costo della visita è di 5€ (più l’ingresso ridotto al Museo) e la prenotazione è obbligatoria entro il 21 aprile.

facebook
829