Udine: Franzil nominato assessore al Fair play

L’assessorato allo Sport del Comune di Udine cambia nome. O, meglio, alle deleghe attualmente assegnate all’assessore Kristian Franzil, si aggiunge quella al Fair Play. La decisione è stata presa dal sindaco del capoluogo friulano, Furio Honsell, che ha accolto l’invito del Comitato provinciale Fair Play di Udine su iniziativa di Comitato nazionale. Dopo i Comuni di Napoli e Verona, quindi, anche Udine, aderisce all’iniziativa che intende promuovere il concetto di fair play nelle organizzazioni sportive e incoraggiare scuole, enti e associazioni nella promozione di una visione globale dei valori non solamente legati all’ambito sportivo.

giunta“L’amministrazione comunale di Udine – spiega il sindaco Furio Honsell – da sempre punta a diffondere i valori della pratica sportiva soprattutto tra i più giovani come strumento per promuovere sani e corretti stili di vita. Lo stiamo facendo ad esempio con il progetto Moviti, un piano di interventi di animazione e attività sportiva a scuola e negli impianti sportivi comunali. E vogliamo ribadirlo – conclude – con l’istituzione di una delega al fair play”.

La Carta del Fair Play, a cui la nuova delega farà riferimento, prevede diversi punti, come il fare di ogni incontro sportivo, indipendentemente dalla posta e dall’importanza della competizione, un momento privilegiato. O, ancora, il rispetto degli avversari, il “restare degno della vittoria, così come della sconfitta”, aiutare chiunque con la propria presenza, esperienza e comprensione, oltre a far sì che ciascuno diventi “un vero ambasciatore dello sport”, aiutando a far rispettare tutti i principi del fair play.

“Siamo convinti – spiega Franzil, che attualmente ricopre le deleghe all’Istruzione, Politiche Giovanili, Sport e Tempo Libero, Lingue minoritarie e Diritti di cittadinanza – dell’importanza e della promozione della correttezza nello sport, così come del fatto che è fondamentale promuovere valori e principi sani. Lo sport – continua –, ma più in generale qualsiasi attività, deve essere praticato correttamente e vogliamo che questo tipo di cultura si trasmetta a tutti gli sport e a tutti i ragazzi”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del Comitato di Udine Fair Play, Giovanni Pullini. “In Friuli – spiega – siamo impegnati da oltre un decennio con innumerevoli altre iniziative, che hanno confermato il ruolo che spetta a un comune che ha caratteristiche uniche dal punto di vista storico e culturale e con il quale abbiamo collaborato negli anni. Nel 2006, nel salone del parlamento a Udine – racconta – fu organizzato per la prima volta in Italia il XV congresso europeo del fair play, con la presenza di 27 dei Paesi facenti capo alla European fair play movement. Abbiamo dunque parlato con l’assessore Franzil, particolarmente attento alla promozione etica dei valori sportivi e partecipe di molte nostre iniziative, suggerendogli di istituire un assessorato al fair play. Un’importante iniziativa – conclude – tesa alla cura e allo sviluppo dei comportamenti etici, anche in vista dei prossimi premi Fair Play 2011 che si svolgeranno ad aprile, sempre nel salone del parlamento in castello come avvenuto lo scorso”.

Lascia un commento

701