Udine

Udine: Il bilancio di previsione 2012 del Comune

Il bilancio di previsione 2012 del Comune di Udine pareggia a quota 160 milioni e prevede circa 136 milioni di parte corrente (un milione in meno rispetto all’anno scorso) e 24 di investimenti in opere pubbliche (10 in meno rispetto al 2011). La manovra è stata approvata oggi dalla Giunta comunale. “In un anno fra i più difficili in assoluto – commenta il sindaco, Furio Honsell – abbiamo deciso di lasciare invariata l’addizionale Irpef e per quanto riguarda l’Imu non chiederemo di più di quanto abbiamo incassato l’anno scorso. In particolare sulla prima casa non ci sarà nessun aumento”. Il Comune vedrà arrivare nelle sue casse sette milioni in meno di trasferimento dallo Stato, 1,5 in meno dalla Regione e 350 mila in meno per gli asili nido, a cui si aggiungono due milioni in meno di introiti sulle partecipate, mentre dovrà versare 450 mila euro di Imu allo Stato. Honsell aggiunge che “non ci saranno tagli sulla qualità dei servizi ai cittadini, dalla pulizia delle palestre all’apertura delle biblioteche, fino ai doposcuola. Siamo stati costretti a ridurre i contributi per le manifestazioni e alle associazioni, anche se comunque – conclude – ci sarà ossigeno per tutti”. Le entrate correnti sono circa 135 milioni 629 mila euro, a cui si aggiungono 258 mila euro di quota di avanzo di amministrazione. Per quanto riguarda le spese, 122 milioni 649 mila euro riguardano la spesa corrente a cui si aggiungono 13 milioni di quote capitali per mutui e prestiti.

facebook
452