PopSockets

Udinese: Guidolin, Il mio prossimo futuro è la partita con il Siena

guidolin forza
“Da oggi non parlo più di futuro. Il mio futuro è qui. Ma il mio futuro è il mio presente. Il mio prossimo futuro è la partita con il Siena”. Nella settimana che precede lo scontro con il Siena, il tecnico dell’ Udinese Francesco Guidolin fa una premessa per spegnere tutte le voci sul suo destino a fine stagione, che lo vorrebbero lontano dalla panchina. “Non voglio più parlarne, perché basta dire mezza parola per dare adito a dubbi o illazioni – aggiunge – Voglio concentrarmi solo sul mio lavoro”. E il suo lavoro, in questo momento, gli dice due cose. Alle spalle c’é la pesante sconfitta con la Juventus. Di fronte la partita con il Siena. Addossatosi ogni responsabilità del ko di Torino – “probabilmente il traguardo delle 500 panchine in serie A mi ha distratto” – il tecnico bianconero non lega la sconfitta all’ assenza di Di Natale dal primo minuto. “Totò per noi è fondamentale. Non servono i numeri a certificarlo. E’ pacifico, però non vorrei legare la sconfitta di Torino con la sua assenza. Quando giochi una partita così sottotono può diventare difficile per qualsiasi campione rimettere in piedi le cose”, precisa. La sconfitta di Torino, per Guidolin, è affare di squadra. Nessuna croce gettata addosso ai singoli, neppure Pereyra e Allan, apparsi in calo nelle ultime giornate. “Alcuni cali, specie per giocatori giovani, sono fisiologici. Ma non è corretto soffermarsi sui singoli dopo un ko. Lo sapevamo anche dopo Inter e Fiorentina che non tutto era perfetto. E’ andato benissimo il risultato, ma sono state due vittorie soffertissime”. Il tecnico preferisce concentrarsi sul prossimo avversario, il Siena, che, tolta la penalizzazione, avrebbe 20 punti in classifica. “Non conosco la situazione e quindi della penalizzazione non voglio parlare. Ma il Siena è una squadra allenata da un ragazzo che conosco, molto bravo, di carattere. E’ un avversario molto pericoloso. Dovremo essere molto agguerriti perché sarà una battaglia”.

facebook

Lascia un commento

434