Bearzi

Udinese: Guidolin “La nostra unica certezza è il lavoro; il Braga? Molto tosto.

Manca meno di una settimana alla partita di andata del preliminare di Champions League e Mister Guidolin si sta preparando al grande impegno

“L’avversario (il Braga ndr) è uno di quelli tosti, dovremo tirare fuori una mega prestazione. Il nostro pensiero è lì da qualche tempo. Adesso i tempi si accorciano e cominciamo a sentire l’impegno. Non mi fido delle amichevoli del precampionato; a inizio stagione non sono mai sicuro delle potenzialità della mia squadra. Solo il fatto di lavorare mi fa sentire sereno. Abbiamo poche certezze se non quella della lavoro. E’ la cosa che mi fa sta sentire tranquillo. Sto provando varie soluzioni, sto ancora sfogliando la margherita per fare le scelte più giuste. Per provare a spuntarla in questi 40 giorni dobbiamo aver costruito una squadra, con un sacco di problemini, viaggi, nazionali, e altre cose che fanno parte del nostro mondo. Mercoledì’ sera dobbiamo essere una squadra, se no non ne usciamo. Poi servono, gamba qualità, concentrazione”

“Il Braga ha un buon impianto di gioco, due anni fa è stata in finale di Europa League; gioca il calcio del possesso palla, classico del calcio portoghese, ma ha anche buone doti fisiche ed è ben amalgamata”

“Stanno emergendo anche delle cose positive ma per ora la teniamo per noi. Stiamo ancora provando molto. Rischiamo di avere molti ragazzi con scarso minutaggio, sabato faremo probabilmente una doppia amichevole per mettere un po’ di minuti e per conoscere meglio i nuovi arrivati.”

“Fabbrini sta crescendo ma il suo percorso non è terminato. E’ arrivato dalla B e ha fatto gol importanti. Mi aspetto una crescita ulteriore. Stesso discorso per Pereyra”

“Barreo è stato tenuto fuori dalla lista UEFA perchè dovevo tenerne 20. Qualcnuo andava tagliato. Non penso al mercato, penso ai giocatori che ho. Barreto sta molto meglio della stagione scorsa. vedremo cosa succederà”

“Muriel? Vediamo come torna dallo stage con la nazionale; non so che tipo di lavoro abbia fatto in questi giorni. Ha fatto una prima parte di preparazione sfavillante, poi ha avuto un problemino e ha dovuto rallentare. A Southampton ho visto c’era ancora qualcosa che non andava”

“L’intesa sta crescendo, la posizione di Willians ha a che vedere sia con i movimenti difensivi sia con quelli offensivi; Allan? E’ ancora presto per esprimere dei giudizi sui giocatori. Pereyra l’anno scorso fino a gennaio non capivo che tipo di giocatore era: dopo ha cambiato ritmo ed è venuto fuori. Di Natale è di una grande professionalità. ha riposato qualche giorno in più ma sappiamo che la sua serietà è esemplare. Per noi è fondamentale

 

facebook

Lascia un commento

336