Udine

Udinese: il Chelsea rilancia per Sanchez fino a 45 milioni. Ma il Niño: “Barça, o resto a Udine”

udinese juventus-3E’ la stampa cilena a lanciare la notizia, che peraltro era nell’aria da qualche giorno, secondo la quale il Chelsea avrebbe rotto gli indugi e avrebbe puntato dritto su Sanchez con un anuova offerta che lascia le altre concorrenti, Manchester City e Barcellona, indietro. L’offerta formulata dai blues sarebbe di 35 milioni da versare subito più 15 milioni di bonus in base al rendimento. Totale 45 milioni. Villas Boas, che avrebbe chiamato personalmente Sanchez (la notizia viene da fonti arabe, vicine allo sceicco Mansour, propprietario del City)  per convincerlo ad accettare la corte del Chelsea sarebbe pronto a schierare il niño maravilla a fianco di Fernando Torres comprato lo scorso gennaio per ben 58 milioni di Euro.

Come noto Sanchez avrebbe scelto da tempo il Barcellona come destinazione più gradita e sul Mundo Deportivo (che però è una fonte di noto tifo azulgrana) appare la notizia che il cileno non sarebbe assolutamente disposto a trasferirsi in Premier League e avrebbe (condizionale d’obbligo) espresso chiaramente la sua volontà alla società friulana: “O il Barcellona o resto.”

Cosa succederà ora? Ovviamente all’Udinese le prestazione di Sanchez farebbero molto comodo in ottica Champions League (pur con un preliminare che si annuncia piuttosto ostico) considerando che nella prossima annata la valutazione del talento di Tocopilla non potrebbe che aumentare. Ma il prossimo anno cosa succederebbe? Chi potrebbe accapararsi un giocatore dal valore di 60 milioni se non le solite inglesi?

E se malauguratamente il preliminare dovesse finire male Sanchez si troverebbe a giocare su un palcoscenico europeo minore senza la possibilità di partecipare (anche in caso di cessione all’ultimo minuto) alla Champions League. Senza considerare le valutazioni sull’ingaggio che comunque non sono mai entrate in ballo nella ridda di voci sul futuro di AS7 che evidentemente non considera l’ingaggio come una priorità nella sua scelta.

L’Udinese avrebbe fatto del pressing sul suo talento per spingerlo ad accettare una delle offerte della Premier e il Barcellona dal canto suo non sarebbe intenzionato a muoversi dall’offerta di 27 milioni più bonus (totale 38 mln a quanto pare) formulata già qualche settimana fa. Intanto sulla sponda azulgrana cominciano le trattative per convincere Jeffren, di ritorno dalla vittoria nell’europeo under 21, ad accettare un trasferimento a Udine anche se il mercato catalano è concentrato soprattutto sul possibile arrivo di Cesc Fabregas dall’Arsenal che no nsi farà per meno di 40 milioni (sarà però inserito Mascherano a quanto pare).

INLER: in settimana si dovrebbe svolgere l’incontro previsto fra lo svizzero e il Napoli per trovare finalmente la quadratura del cerchio per il passaggio in azzurro del centrocampista in forza all’Udinese. La sensazione è che l’accordo in qualche modo si troverà nonstante i problemi riguardo lo sponsor tecnico di Inler e l’ingaggio più alto offerto dalla Juve che rimane in attesa di eventi. A questo punto visto l’uscita chiarissima di Hamsik “E’ il momento di vincere. Mi piaceil Milan” probabile che la società di De Laurentiis si cauteli acquistando un centrocampista in più ( magari in vista di un cambio di modulo) anche se la cifra di 40 milioni richiesta da Napoli per lo slovacco non sarà facile da far digerire alla dirigenza rossonera

facebook
356