Udinese: Pozzo, per Sanchez offerte insufficienti.

cagliari_udinese-10Quindi, secondo l’azionista di riferimento dell’Udinese Giampaolo Pozzo le offerte fin qui pervenute per accapararsi i dribbling e la velocità di Sanchez non sono sufficienti. Il giocatore vale di più e se l’offerta vera non arriva AS7 rimarrà a Udine. Proviamo a fare l’ennesimo punto della situazione.

secondno quanto riportato da Calciomercato.com Paron Pozzo si sarebbe spitno più in là dichirando in serata che “Su Sanchez, ci sono Inter, Juve, Barça e Manchester City: sono tutte interessate ma offerte concrete, per il reale valore del giocatore (50 milioni, ha fatto capire), non sono arrivate. Penso che possa rimanere ad Udine al 50%. Se dovesse andar via la percentuale più alta la darei al City. L’Inter? C’è stato solo un pour parler, poi non ci siamo più visti per parlare in forma definitiva. Le cose però si fanno all’ultimo momento: al presidente Moratti dico di sederci ad un tavolo, anche se i nerazzurri non hanno contropartite tecniche che ci interessano”.

INTER: l’offerta formulata dai nerazzurri sarebbe di una ventina di milioni di euro più Santon e Mariga. Si sono fatti anche  altri nomi. L’Inter sembra la società in pole position per il cileno. Dovrà alzare di un po’ (almeno fino a 25) l’offerta in denaro. La società nerazzurra si trova prima nella condizione di capire quale sarà il futuro di Sneijder richiesto dal Chelsea.

JUVE: la Juve sarebbe pronta a mettere una 30ina di milioni sul piatto. In origine si era parlato anche di contropartite tecniche (D eCeglie, Lanzafame) e proprio il terzino sinistro sarebbe gradito ai friulani.

BARCA: l’Udinese a quanto pare aveva chiesto 30 milioni più Bojan. Anche se queste informazioni frammentate fanno acqua da tutte le parti: l’Udinese difficilmente si sarebbe accaparrata lo stipendio di Bojan che peraltro non sembra troppo propenso a lasciare la Catalogna. Azulgrana su Rossi ormai a un passo. Molto fumo nelgi occhi probabilmente. Rossi era chiacchierato da mesi come futuro giocatore del Barca

REAL MADRID: i blancos alla ricerca dell’ennesimo brillante da aggiungere a una corona già troppo pesante avrebbero chiesto informazioni sul cileno anche se il primo obiettivo è senza ombra di dubbio Neymar che dal Brasile dicono costa 46 milioni.

CHELSEA: Abramovich ha deciso di tornare alla grande sul mercato. Tutti i nomi più costosi del mercato sono abbinati ai Blues: Sneijder, Neymar, Sanchez, Pastore. Qualcuno andrà a Stamford Bridge. Dubitiamo tocchi a Sanchez.

MANCHESTER CITY: detto che lo sceicco Mansour sarebbe pronto a offrire 100 milioni (60+ Tevez) al Real per strappare Cristiano Ronaldo ai madrileni (si tratterebbe sui 25 all’anno per il portoghese) pare che i citizens abbiano rilanciato per Sanchez con 30 milioni cash. Ce ne vorranno almeno 35.

MANCHESTER UNITED: i Red Devils hano già speso una quarantina di milioni sul mercato interno. Quali sono le reali possibilità economiche della squadra guidata da Ferguson? Difficile, se non impossibile, che possano spingersi più in là di quanto facciano Chelsea e City.

Intanto in attesa della Copa America Sanchez è una delle grandi star della prossima manifestazione ed è “costretto” (visto la sua avversione per i giornalisti più volte manifestata a Udine) a concderesi in numerose interviste: “Sono l’ultima persona al quale dovete chiedere queste cose. Sono felice ad Udine ma ho un fuoco che brucia dentro di me, una disperata voglia di dimostrare di essere un top player”. (Sports Illustrated)

394