Udinese-Siroki Brijeg 4:0, le pagelle

Vince tranquillamente l’Udinese, mettendo in campo una supremazia che ha lasciato poco spazio all’avversario. Totò di Natale gonfia la rete come d’abitudine, poi ci pensano Lazzari, Basta e Vydra a dare più consistenza al risultato. Si va così all’ultimo turno preliminare di Europa League.

QUI LE POSSIBILI AVVERSARIE DEL PROSSIMO TURNO

KELAVA SV: stasera non ci è dato sapere se il portiere croato è ancora troppo insicuro come dicono le malelingue

NALDO 6: innesto a sorpresa. Si preoccupa troppo di non sbagliare, dovrebbe essere più coraggioso

DANILO 6,5: comanda la difesa in pantofole, tenendola alta quatto basta per non avere preoccupazioni

DOMIZZI 6: ordinaria amministrazione per uno dei senatori della squadra. Gioca a pochi metri di distanza, come piace ai veri mister

BASTA 7: come all’andata lo sconto con gli ex connazionali lo galvanizza e ci mette tutto l’impegno che può. Premiato con la rete del 3 a 0

PEREYRA 6,5: sovrapposizioni al bacio con il dirimpettaio Basta e tanti allunghi palla al piede che mortificano la difesa erzegovese (dal 78′ LAZZARI 7: con un gol del genere obbligatoriamente tra i migliori. Premio qualità)

ALLAN 7: la pochezza dell’avversario lo agevola, ma l’insistenza con cui recupera palla e fa ripartire l’azione meriterebbe qualche occhio più attento dalle parti della Seleção

PINZI 6: tine ella posizione e gioca più semplice possibile, da veterano

GABRIEL SILVA 6: passeggia sulla fascia sinistra in attesa del triplice fischio

MURIEL 5,5: polveri bagnate per il campioncino colombiano, che non trova lo spunto giusto per cacciarla dentro (dall’84’ VYDRA 6,5 pochi minuti, ma letale appena ha una palla a disposizione)

DI NATALE 7: gol da bomber consumato e traversa scheggiata. Cosa chiedergli ancora? (dal 66′ MAICOSEUL SV)

540