Telegram

Udinese: Strama è pronto; Muriel, niente mondiale!

Genoa-Udinese--muriel 3 giugno 2014 – Stramaccioni vicinissimo alla panchina dell’Udinese. Già oggi possibile l’accordo potrebbe essere ufficializzato. Stramaccioni diventerebbe l’allenatore dell’Udinese per la prossima stagione con opzione per la seconda. Dopo l’esperienza in chiaroscuro (più scuro a essere onesti) all’Inter il giovane allenatore romano ritrova dunque una panchina della massima serie. Ingaggiato per la presunta capacità di relazionarsi con i giovani (ottima esperienza nella primavera dell’Inter) a Stramaccioni si chiederà soprattutto di rivalutare il patrimonio di giovani speranze ingaggiato da Gino Pozzo e C. Oltretutto Stramaciconi avrebbe accettato di affidarsi ai collaboratori che furono già di Guidolin (Bortoluzzi, Diamante, Di Iorio) consentendo un significativo risparmio alll società bianconera che ha sul groppone ancora l’ingaggio del supervisore tecnico Guidolin. Ora Stramaccioni dovrà risolvere il contratto in essere con l’inter (1.3 milioni a stagione ancora per un anno)

Come giocherà Stramaccioni? La sua caratteristica all’inter è stata soprattutto la versatilità (o l’incertezza?). Arrivato dopo l’esperienza breve di Ranieri il giovane romano (ha solo un anno più di Di Natale) ha algternato il 4-2-3-1 al 4-3-3 con passaggi attraverso il 3-4-3 e il 4-3-1-2. Probabile quindi una squadra liquida con la possibilità di diversi moduli a seconda degli uomini a disposizione. Quello che è certo è che non vedremo più l’Udinese con una punta e una mezzapunta. Strama dovrà giocoforza riuscire a trovare il bandolo della matassa per mettere in campo insieme Muriel e Di Natale.

Proprio da Muriel arrivano notizie poco confortanti. Il colombiano dopo una stagione difficile (diciamo così) con alternanza di panchine e infortuni terminata in anticipo per curarsi un problemino all’adduttore non è stato convocato per il mondiale brasiliano. Esclusione abbastanza a sorpresa visto che Muriel faceva parte del gruppo della Colombia da un paio di anni anche se il minutaggio in campo è stato sempre molto limitato. Oltretutto l‘esclusione di Falcao che non ha recuperato da un infortunio è un’ulteriore clamorosa bocciatura per il colombiano dell’Udinese

facebook
470