PopSockets

Udinese-Torino 1-0 – Pereyra alimenta il sogno europeo – le PAGELLE

ud toro 1 010 febbraio 2013 – Guidolin, privo di Danilo e Lazzari infortunati e Badu ancora in Coppa d’Africa, sceglie Padelli, linea a tre composta da Benatia, Angella e Domizzi; a centrocampo basta, Pinzi, Allan, Maicosuel, Pasquale; davanti il duo Pereyra Di Natale. Di fronte il toro degli ex Ventura e Barreto. L’Udinese passa al 7°: Maicosuel serve Di Natale al limite dell’area, il tiro respinto da Gillet finisce sul piede di Pereyra che insacca. Poi succede pochissimo: una traversa dello sgusciante Cerci, un palo di Maicosuel e pochissimo altro. L’Udinese raggiunge quota 36 a 5 punti dal quinto posto che vuol dire Europa League. Domenica impegno a Marassi con un Genoa che naviga in acque pericolosissime

PADELLI 6: chiamato in causa in pochissime occasioni dimostra di essere pronto e sicuro. L’errore di piede a 13 minuti dal termine mette a sero rischio ele coronarie dello stadio Friuli

BENATIA 6: Meggiorini non punge e lui passa un pomeriggio in carrozza. Preoccupato anche da Santana si concede meno sgroppate del solito. Forse ancora un po’ di mal d’Africa per lui.

ANGELLA 6,5: svolge il suo lavoro di centrale con tempismo senza strafare ma senza nemmeno uscire a testa alta. Fondamentale il salvataggio su Cerci dopo l’errore in appoggio di Padelli

DOMIZZI 6: l’attacco del Toro non punge per vie centrali e anche Domizzone non passa un pomeriggio inferno limitandosi a temporeggiare su Cerci quando si fa vivo dalle sue parti

BASTA 6: fra lui e Santana è sfida su tutta la fascia. Entrambi tendono ad avere la meglio quando sono in fase difensiva. Il serbo comunque non è quello di qualche mese fa

PINZI 6: il Toro non spinge molto e Pinzi, schierato un po’ da mediano un po’ da mezzala non si trova a tamponare per vie centrali. La sua intesa con Di Natale sta per trasformarsi in magia ma Totò calcia fuori. Nel secondo tempo sale di tono e compi mille falli

ALLAN 6: stesso discorso fatto per Pinzi. Si concede qualche giocata di altro livello ma commette anche l’ingenuità che varrebbe un rigore per il Torino

MAICOSUEL 6,5: a sorpresa Guidolin lo ripesca dal cappello e lo schiera mezzala sinistra anche se spesso gioca molto più avanti dando quasi l’idea di un 3-4-2-1. Il mago si si disimpegna piuttosto bene partecipando anche con discreta velocità alla manovra della squadra. Si fa sentire anche in attacco colpendo un palo clamoroso

dal 61° CAMPOS TORO: 6: una sufficienza dettata dalla gomitata che si prende sullo zigomo

PASQUALE 6,5: spinge bene spesso chiamato in causa da Maicosuel anche se difetta in precisione e non ha il passo fantastico di qualche mese fa. Sembr ain ripresa dopo un periodo di appannamento

dal 75° GABRIEL SILVA: Guidolin gli dà ancora qualche minuto a dimostrazione che il mister crede in lui. Non si fa notare però

PEREYRA 6,5: si parte e fa subito gol entrando anche in altre azioni pericolose. Guidolin lo mette come trequartista di destra. Forse questo il suo futuro?

DI NATALE 6: sbaglia qualche appoggio più del solito e si trova a fare una quantità di lavoro sporco di sponda superiore alla media. Calcia in porta solo nell’occasione che porta al gol di Pereyra e nel secondo tempo quando la palla si spegna a lato di poco- La giocata per Pasquale gli vale la sufficienza

dall’83° RANEGIE sv. entra per dare un po’ di respiro a Di Natale e prendere qualche pallone alto. Che non m, Fa anche un tiro in porta l 93°

facebook

Lascia un commento

414