Bearzi

Udinese-Torino 3-2: un gran primo tempo basta ai bianconeri – le PAGELLE

lazio-udinese-11Ci vuole una prova di carattere per l’Udinese che dopo 3 sconfitte consecutive affronta il Torino in grande forma degli ex Ventura, Padelli e Quagliarella. Strama deve rinunciare a Heurtaux e rilancia Pinzi e Kone dal primo minuti al posto di Badu e Thereau con il greco che appoggia Di Natale in attacco. I bianconeri partono col piglio giusto ma alla prima disattenzione arriva il gol di Quagliarella che infila di testa indistrubato fra Danilo e Piris. Passa un minuto e una percussione di Pinzi porta la palla a Widmer che serve in area Di Natale che trasforma. Passano altri 8 minuti e padelli devia in angolo un colpo di testa di Wague. Intervento prodigioso ma inutile perché sul calcio d’angolo Kone insacca di testa con l’aiuto della deviazione di Molinaro. Il Toro punge con Quagliarella che inventa uno dei suo tiri impossibili che Karnezis devia sul palo. A inizio ripresa ancora su calcio d’angolo arriva il terzo gol con una deviazione portentosa di testa di Wague. L’udinese abbassa la linea di gioco e si fa pressare dal Toro che trova il gol sugli sviluppi di calcio d’angolo quando un tiro di Benassi trova due deviazioni e finisce in porta. Il Toro mette l’Udinese nella sua metacampo ma non riesce a trovare il pareggio

 

KARNEZIS 7: parata prodigiosa su un’invenzione di Quagliarella
WAGUE 7: bene nella linea dei 3, si spinge in avanti e non trova il gol solo per un miracolo di Padelli ma si rifà a inizio di secondo tempo. Finisce fuori per infortunio
dall 82° BUBNJIC
DANILO 6: dirige la difesa non ha colpe sul gol di Quaglia
PIRIS 6: dimentica il solito Quagliarella in occasione del primo gol, scivola lasciando la palla al Toro. Poi si sveglia e morde l’uomo che passa nella sua zona
WIDMER 6,5: le punzecchiature della settimana devono avergli pungolato l’orgoglio ma anche la posizione è più alta del solito
ALLAN 6: non trascendentale, si limita a coprire più che altro lasciando spazio alle scorribande di Widmer
GUILHERME 6: parte da centrale ma dopo pochi minuti lascia il posto a Pinzi. Si impegna e non commette errori
PINZI 7: migliore in campo per quantità e anche qualità. E non è una sorpresa. Fondamentale che tutti capiscano che quel posto è il suo
dal 75° BADU
PASQUALE 6: non si vede granché trova lo spogliatoio al termine del primo tempo anche a causa di un cartellino giallo
dal 46° GABRIEL SILVA 6: non colpevole ma viene coinvolto nella sofferenza generale
KONE 6,5: enorme impegno e mole di lavoro ma non grande lucidità
DI NATALE 6,5: un gol e i calci d’angolo da cui arrivano i gol

facebook
565